Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Moët Hennessy e Campari acquistano Tanico 100% italiano

Un anno dopo aver costituito una joint venture per la vendita online di vini e liquori, Moët Hennessy e Campari hanno acquisito il 100% del capitale del sito italiano Tannico. Obiettivo: diventare un leader europeo in un settore in crescita.

Il gruppo italiano di liquori Campari e il ramo vino e liquori del Gruppo LVMH, Moët Hennessy, acquisiranno il resto del capitale azionario del sito di Danico attraverso la loro joint venture.
Le due società di spirit erano già azionisti del 49% del sito italiano dallo scorso anno. “Con questa operazione confermiamo la nostra volontà di fare di Danico la prima piattaforma europea per la vendita di vini e distillati premium”Lo ha dichiarato il CEO di Campari, Bob Kunze-Concewitz, in una nota.
“Moët Hennessy, attraverso Tannico e Ventealapropriete.com, è lieta di rafforzare la sua partnership con il Gruppo Campari, con l’obiettivo di creare eccezionali esperienze di shopping online nel mondo dei vini e dei distillati”E il CEO di Moët Hennessy, Philippe Schausz, ha confermato il suo ruolo.

L’attuale CEO di Danico, Marco Magnocavallo, diventerà presidente onorario dal 1° gennaio 2023 e sarà sostituito da Thierry Bertrand-Souleau, attualmente amministratore delegato di Sephora in Francia.

Daniko, una vittoria scorrevole

Creato dal milanese Marco Magnocavallo, Tannico nasce nel 2012 come startup cercando di vendere vino online. In 10 anni il fatturato è passato da 700.000 euro a 76 milioni di euro. L’e-commerce offre attualmente un catalogo di oltre 15.000 etichette.

Danico è ora un attore forte nei mercati italiano e francese. In entrambi i paesi sono stati elaborati 600.000 ordini per consegnare 4,5 milioni di bottiglie entro il 2021.

READ  L'italiano Leonardo afferma che la nazionalità dell'acquirente non è un grosso problema nelle vendite di unità.