Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Minacce di avvelenamento ai cani. Si mobilitano gli Animalisti Italiani

Minacce di avvelenamento per i padroni di cani residenti di via Gaetano Filangieri, rei di non rimuovere le deiezioni degli amici a quattro zampe dai marciapiedi o dagli ingressi dei portoni dei condomini della zona.

Si mobilitano gli Animalisti Italiani per scongiurare il pericolo di azioni illecite.

Cava de’ Tirreni. Ha creato più di qualche scalpore il volantino affisso nei giorni scorsi da un autore anonimo sulle pareti del rione Filangieri: evidentemente un residente, stufo di dover fare lo slalom quotidiano tra gli escrementi dei cani, ha pensato bene di diffondere una propria comunicazione avvertendo i padroni di possibili conseguenze a discapito dei loro animali domestici.

Il testo del volantino – tra le cui righe la minaccia di avvelenamento si legge a chiare lettere lasciando intendere, però, che si tratta solo di un avvertimento – ha allarmato immediatamente i volontari del gruppo Animalisti Italiani.

«Gentilissimi signori – si può leggere sul volantino anonimo – vi consiglio vivamente di portare il cane a cagare sotto casa vostra. Dato che mi sono davvero incattivito potrei mettere tante polpettine con lassativo nelle aiuole oppure seguirvi e spalmare gli escrementi sulle vostre porte, nelle toppe, sulle vostre auto e soprattutto sulle maniglie di casa o sulle saracinesche dei vostri negozi e garage. Oppure, si potrebbe evitare il tutto se raccoglieste gli escrementi devi vostri cari cani, brutti, inutili e schifosi. Sicuramente ci siamo capiti».

Dopo aver sporto regolare denuncia agli organi competenti e allertato la cittadinanza attraverso una comunicazione pubblica, gli Animalisti Italiani ora stanno cercando di capire chi possa esserci dietro la missiva.

«Purtroppo – scrivono gli animalisti – al giorno d’oggi esistono ancora individui mentalmente instabili con il coraggio di pensare atrocità simili. Chiediamo a tutti i cittadini e in particolare ai residenti del quartiere FIlangieri di prestare attenzione alle azioni che il soggetto in questione potrebbe intraprendere, nell’attesa che, a seguito della nostra denuncia regolarmente sporta, venga sanzionato come da leggi vigenti. Sia chiaro che non ci opponiamo alla raccolta delle deiezioni ma supportiamo e condividiamo le leggi vigenti che impongono la raccolta delle deiezioni! I nostri volontari si sono attivati cercando semplicemente di prevenire ulteriori azioni illecite che potrebbero provocare avvelenamenti o violenze nei confronti di uno o più cittadini».

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi