Attualità EVIDENZA

M’illumino di Meno 2018 è dedicato al camminare. 555 milioni di passi verso la Luna

M'illumino di Meno 2018

Torna M’illumino di Meno. Quest’anno Caterpillar e Rai Radio2 dedicano alla bellezza del camminare l’edizione 2018 della campagna sul risparmio energetico

Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.
Dal 2005, ogni anno, la trasmissione di Radio2, Caterpillar, chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle ore 18.00 di un pomeriggio di febbraio. Quest’anno sarà venerdì 23 febbraio Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili. Un modo anche per festeggiare il compleanno del Protocollo di Kyoto, entrato in vigore il 16 febbraio 2005. Il tema di M’illumino di Meno 2018 “Con i piedi per Terra” è camminare e far camminare. Oltre agli spegnimenti, quest’anno si invitano, infatti, tutti coloro che aderiscono a organizzare una maratona, ad abbandonare le auto, a camminare. Entro il 23 febbraio, giorno di M’illumino di Meno, l’idea è di raggiungere simbolicamente la Luna a piedi e sono 555 milioni di passi. Passi come gesti concreti. Muoversi a piedi, in una sorta di festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. Un’iniziativa simbolica e concreta – spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità – che è diventata subito molto partecipata, con lo spegnimento di piazze italiane, monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona -, palazzi simbolo dell’Italia – Quirinale, Senato e Camera – oltre a tante case di cittadini che negli anni hanno espresso il loro impegno. L’invito, quindi, per il 23 febbraio è spegnere le luci e andare a piedi: una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese. Per le scuole il pedibus – andare tutti insieme a piedi – per chi va in auto fare un pezzo a piedi. All’iniziativa ha aderito anche il Miur, chiedendo alle scuole di partecipare con iniziative come l’arrivo a scuola con il pedibus; lo spegnimento delle luci della scuola durante una piccola marcia all’interno dell’edificio oppure l’organizzazione di un corteo, di una corsa o di una staffetta. Si può fare, a piedi, almeno per un giorno, il 23 febbraio, almeno per iniziare. Tu quanti ne farai per M’illumino di meno? Comunica il tuo impegno attraverso il contapassi della campagna.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

news-repubblic

G+

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi