Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Migliori atleti dell’anno 2022 – Classifica internazionale – Terzo classificato, Remco Evenenpoel

3. Remco Evenepol

Sport: ciclismo
Paese: Belgio
Numero punti: 114
Miglior voto: 1°
Classifica 2021: Non classificata

primi 10

Atleti dell’anno

Papadakis e Cizron alla perfezione

14 ore fa

perché lui ?

Se il 2020 e il 2021 sono stati segnati dal sigillo della tempesta Pojacar, è stato l’uragano Evenbol a portarsi via tutto, almeno quello che si trovava sul suo cammino, nel 2022. Tra i suoi 15 maggiori successi c’è il giovane belga, perché avrà solo 23 anni in meno di un mese (25 gennaio), sconfitto solo dall’alter ego sloveno (16). Il doppio è davanti a una schiera di corridori, da Jakobsen a Philipsen, a testimonianza della sua incredibile regolarità per tutta la stagione.

Entrambi combinano qualità e quantità. Visto che è Remco Evenepoel che qui ci interessa, metteremo da parte lo sloveno. Il belga ha soddisfatto tutte le aspettative. O meglio, tutte le sue scatole. No, non ha vinto il Tour de France, non più il Giro d’Italia, quei traguardi arriveranno col tempo, dal 2023 per il Giro, nella sua agenda.

Ma nel 2022, Evenpool ha messo gli occhi su Liegi-Bastogne-Liegi e Bordeaux de España. Ovviamente ha vinto due gare. Primo, il decano dei classici, segnato dalla terribile caduta di Julian Alaphilippe. Il francese avrebbe potuto accompagnare il suo collega e amico nei lavori di demolizione in cima a La Redoute? Niente di meno fiducioso. Evenepoel ha addomesticato Liegi-Bastogne-Liegi alla vecchia maniera, facendo della sua leggendaria costa il terreno fertile per il suo sconcertante successo a una cifra.

Brillantezza e grande emozione alla prima: Evenepoel arriva in video

E il suo tour in Spagna? Il ragazzo non è rimasto impressionato dall’elenco dei concorrenti e ha preso in mano la gara ogni volta che ha potuto. Giorno dopo giorno, ci siamo trovati di fronte a ostacoli che alcuni avrebbero ritenuto insormontabili a causa della sua età e delle sue caratteristiche. Li ingoiava a volte con classe, a volte in silenzio. Questo è il marchio Evenepoel. Meno entusiasmante di Pogacar, ma terribilmente intransigente.

Quando il ferro a vapore di Evenepoel fa desistere Roglic

E il pacchetto finale? Quattordici giorni dopo aver vinto il suo primo Grand Tour, il belga ha indotto con l’inganno la squadra francese e gli altri a vincere i Campionati del Mondo in Australia. Un doppio meraviglioso per un adorabile bambino ovviamente ancora affamato. Sarà il Giro d’Italia nel 2023 e, senza dubbio, il Tour de France l’anno successivo.

Il suo anno è in cinque date

12 Marte: Doccia fredda. Partita Tirreno-Adriatico 2022 Rymko Evenpoel vs Tadej Pogacar. Prima della fase sei, la regina della settimana, sono a soli nove secondi di distanza. Ma a Carpegna, Evenepoel ha preso l’acqua e ha ceduto quattro minuti al rivale. Ha ancora un lavoro.

24 aprile: Forse questa è l’immagine che rimarrà della sua stagione. Attacco “nucleare” in cima alla Côte de la Redoute e su questa ruota posteriore che sale. Ancora una trentina di tappe, vince la Liegi-Bastogne-Liegi, il primo monumento della sua carriera. Da soli e con stile, ovviamente.

Potenza rara: l’attacco decisivo del vincitore Evenepoel

30 luglio: La San Sebastian Classic diventerà presto la “sua” gara. Ha già vinto nei Paesi Baschi nella sua prima gara del World Tour nel 2019, Evenpaul Pesset nel 2022. L’anno prossimo potrebbe già diventare il detentore del record di vittorie con Marino Legareta.

Evenepoel nello spettacolo: rivivi il suo arrivo da solo

11 settembre: In questo giorno, Madrid rende omaggio ad Alejandro Valverde, che presto andrà in pensione. Nel frattempo, il Belgio ha giurato fedeltà a Remco Evenpoel, il primo vincitore del Grand Tour belga dopo Johan de Moenck (Giro 1978). 44 anni di attesa sono tanti per il paese di Eddy Merckx.

Evenepoel, il più grande talento dai tempi di Hinault e Merckx?

25 settembre: Un modello nel suo genere. C’erano, nel 2020 e nel 2021, Le avventure di Julian Alaphilippe. Il 2022 per Remco Evenepoel non può competere con questo. Tatticamente perfetto, il ragazzo ha messo due bande. Uno provoca una prima decisione a 70 chilometri dal traguardo, l’altro si isola a 26 chilometri dalla meta. Anche per lui la coppa. Non aveva bisogno di quella maglia iridescente, ma Evenbühl sarà oggetto di maggiori controlli nel 2023.

Atleti dell’anno

Odermatt, la classe dirigente

Ieri alle 15:50

Atleti dell’anno

Commerciante, stufa a gradini

Ieri alle 09:51

READ  Le sujet que vous avez choisi: sans Van Aert, quels Belges attendre sur les Strade Bianche ?