Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Meta, la società madre di Facebook e Instagram, sta pianificando un piano di licenziamenti di massa

Questo potrebbe essere il piano sociale più importante in questo settore. Twitter, recentemente acquisito da Elon Musk, ha licenziato metà dei suoi dipendenti.

Tempo di lettura: 3 minuti

META (Facebook e Instagram) prevede di licenziare migliaia di persone a partire da questa settimana, secondo Il giornale di Wall Street (The Wall Street Journal), mentre molte aziende tecnologiche hanno appena licenziato parte della loro forza lavoro in risposta alla crisi economica.

Questo potrebbe essere il piano sociale più importante del settore, secondo il quotidiano americano, dopo la pandemia, che ha largamente beneficiato della crescita dei ricavi, ma anche per i dipendenti di queste aziende. Meta aveva circa 87.000 dipendenti in tutto il mondo al 30 settembre. Durante la recente pubblicazione degli ultimi deludenti risultati trimestrali, il presidente Mark Zuckerberg ha dichiarato che il personale del gruppo non dovrebbe aumentare entro la fine del 2023, o addirittura diminuire leggermente.

Secondo fonti del Wall Street Journal, il piano sociale dovrebbe essere annunciato mercoledì e diverse migliaia di dipendenti saranno interessati da questo primo piano sociale nella storia del gigante dei social network.


Leggi anche
Realtà virtuale: perché nessuno crede davvero in Metaverse

Giovedì scorso, due società della Silicon Valley, Stripe e Lyft, hanno segnalato massicci licenziamenti poiché Amazon ha congelato le assunzioni nei suoi uffici. Twitter, che è stata recentemente acquisita da Elon Musk, ha licenziato circa la metà dei suoi 7.500 dipendenti.

Le piattaforme il cui modello economico si basa sulla pubblicità risentono in particolare dei tagli di budget degli inserzionisti alle prese con l’inflazione e gli alti tassi di interesse. Meta ha visto il suo utile netto raggiungere i 4,4 miliardi di dollari nel terzo trimestre (-52% YoY).

“Ci troviamo di fronte a un contesto macroeconomico instabile, maggiore concorrenza, problemi con il targeting pubblicitario e aumento dei costi per i nostri investimenti a lungo termine, ma devo dire che i nostri prodotti hanno un aspetto migliore di quanto suggeriscono alcuni commenti”, ha tentato di mitigare Mark Zuckerberg alla fine di ottobre , durante una conferenza con gli analisti.

Ma il titolo del gruppo californiano è sceso del 24,56% il giorno successivo a Wall Street. In un anno, Meta ha perso quasi $ 600 miliardi di valore di mercato. La società ha preoccupato i mercati dall’inizio dell’anno, quando ha annunciato per la prima volta di aver perso utenti sul suo social network originale, Facebook.

Investimenti costosi per costruire il metaverso, presentato come il futuro di Internet, non rassicurano gli investitori che dubitano della capacità del gruppo di ricavare entrate significative da questo nascente universo parallelo.

READ  In Lussemburgo: 65 ore settimanali con tre lavori, solo per "riempire il frigo"