Cava de' Tirreni Cultura e Spettacolo eventi

Matres, a Cava la ceramica internazionale parla al femminile

Bilancio più che positivo per la prima edizione del Matres Festival Internazionale di Ceramica al Femminile

Centinaia le presenze registrate all’evento, ospitato nello splendido scenario del Complesso monumentale di San Giovanni. A confronto l’arte di ceramiste provenienti da tutto il mondo. Dal Comune di Napoli la richiesta di esportare la manifestazione nel capoluogo partenopeo.

L’evento è stato ideato ed organizzato dall’Associazione Pandora Artiste Ceramiste di Cava de’ Tirreni e dalla Korean Women Ceramist Association della Corea del Sud con l’intento di promuovere un momento di incontro tra culture diverse, omaggiando il mondo della ceramica al femminile.
Tante le esperienze artistiche approdate a Cava de’ Tirreni in occasione del Matres Festival. Tante le artiste ceramiste che, pur essendo di culture e lingue diverse, hanno lavorato tutte insieme con passione e impegno per diffondere l’arte ceramica: dalle donne oncologiche (con un corso di arteterapia) ai ragazzi diversamente abili di Pandora Ability. Senza dimenticare il connubio ceramica-ambiente, con la mostra More Clay Less Plastic.
Emozionante di sicuro anche l’evento “The White Flowers”, che ha aperto la tre giorni. Una raccolta fondi per le donne vittime di violenza, promosso nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione fortemente voluta dai responsabili dell’Associazione Pandora. Centinaia di fiori bianchi in ceramica, provenienti da tutto il mondo, realizzati dalle artiste partecipanti e da altri artisti del territorio, sono stati messi in vendita ed il ricavato è stato consegnato all’Associazione “Dream team – Donne in rete per la Ri-Vitalizzazione Urbana” di Scampia.

“Siamo davvero soddisfatte – ha dichiarato Anna Rita Fasano, presidente dell’Associazione Pandora – In tre giorni abbiamo registrato centinaia di presenze. La gente ha gradito tantissimo le esposizioni delle nostre artiste, che hanno portato a Cava de’ Tirreni l’arte della ceramica al femminile, nelle sue poliedriche espressioni. Voglio ringraziare ancora una volta l’Assessore regionale alle Pari Opportunità Chiara Marciani e l’Amministrazione comunale, a partire dal Sindaco Vincenzo Servalli, per aver reso possibile questo evento. Il Festival ha promosso incontri e confronti tra diverse esperienze e tradizioni ceramiche del territorio italiano ed internazionale, fornendo spunti per l’avvio della pianificazione di nuovi eventi che puntano a consolidare il “Progetto Ceramica Donna”. Ciò allo scopo di sostenere l’universo femminile attraverso le creazioni delle artiste ceramiste”.

Intanto dal Comune di Napoli è già giunta la richiesta di esportare l’evento nel capoluogo partenopeo

“Sono stata già contattata – ha aggiunto Anna Rita Fasano – dalla Commissione Cultura del Comune di Napoli che ci ha proposto di organizzare la stessa manifestazione nel capoluogo partenopeo. Per noi si tratta di una grandissima soddisfazione. Stiamo, inoltre, già pianificando, di concerto con le altre artiste ceramiste intervenute a Cava, di pianificare le successive edizioni del Festival, prima in Corea del Sud poi in Spagna, per far sì che questo evento diventi di respiro mondiale, partendo ovviamente dalla città di Cava de’ Tirreni.”

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi