Ottobre 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Manifestazione nazionale di mercoledì: ecco cosa chiedono i sindacati

E i sindacati non saranno soddisfatti delle misure che le autorità federali hanno adottato finora per aiutare le persone a far fronte alla crisi energetica. FGTB, CSC e CGSLB si incontrano questo mercoledì dalle 10:00 a Place de la Monnaie a Bruxelles per far sentire la loro voce. I primi due andranno poi a Mont des Arts, vicino alla sede della Federazione delle imprese belghe (FEB). Le organizzazioni sindacali continuano a chiedere un emendamento al Wage Standard Act che, a loro avviso, impedisce qualsiasi aumento dei salari.

Quando la manifestazione è stata programmata circa due mesi fa, la legge sui salari del 1996 è stata la prima richiesta per la manifestazione di mercoledì. “Ma l’aumento dei prezzi dell’energia ci ha annegati, che è diventata una vera e propria emergenza sociale‘, allegare a FGTB.

A proposito di “giustizia tributaria”

I sindacati sono sorpresi dalla breve durata delle recenti misure annunciate dal governo, come i tagli alla bolletta energetica per novembre e dicembre. “E per la maggior parte dell’inverno?” , chiede FGTB. “In un momento in cui molte famiglie hanno visto raddoppiare o addirittura triplicare la bolletta mensile dell’energia, gli aiuti concessi sembrano insignificanti, ma sono anche molto limitati in termini di tempo.“Per i rappresentanti dei lavoratori non ci sono trentasei soluzioni: serve una vera giustizia fiscale”.Tassando gli utili in eccesso per le aziende, in particolare l’energia, possiamo fornire risorse adeguate e attuare un piano di sostegno efficace e sostenibile.

CGSLB non andrà al quartier generale di FEB

Il CSC, da parte sua, afferma che non si tratta di ridimensionamento automatico e che salari dignitosi sono essenziali per consentire alle famiglie di permettersi l’energia e il costo della vita in generale. Il CGSLB insiste sulla necessità di ripristinare la vera libertà di negoziazione”.Incamerato ai sensi del Wages Act 1996Chiede la riforma di questa legge. Il calcolo del margine non è più compatibile con le realtà economiche nazionali e internazionali, e quindi il margine di aumento salariale dovrebbe essere nuovamente indicativo per consentire salari migliori nelle imprese sane. Il sindacato liberale non andrà al quartier generale del FEB, credendo che il principale destinatario del suo messaggio sia il governo. L’azione di mercoledì era inizialmente al centro degli attivisti a Place de la Monnaie e il CGSLB vuole mantenere una gradazione nella veglia sindacale.

READ  «Ce sont des belles économies à la fin du mois»

La marcia e la marcia sono solo un colpo di avvertimento dal campo sindacale. Già il 9 novembre è stato annunciato uno sciopero generale interdisciplinare. Stib, TEC, SNCB e De Lijn hanno lanciato un avviso ai loro clienti in merito a mercoledì.