Salerno

Malattia di Parkinson: a Bellizzi si ricorda il bicentenario della scoperta

Parkinson

Duecento anni fa la prima descrizione della malattia di Parkinson. A Bellizzi l’associazione Moto Perpetuo onlus ricorda la scoperta scientifica martedì 11 aprile.

Una serata di informazione scientifica alla portata di tutti. Un modo nuovo di raccontare una scoperta avvenuta duecento anni fa: la malattia di Parkinson. A promuovere la serata l’associazione di volontariato Moto Perpetuo onlus di Salerno.

L’incontro è per martedì 11 aprile, alle ore 19.30, presso il ristorante “Al Naturale”, a Bellizzi.

L’incontro è dedicato alla figura di James Parkinson che nel 1817 descrisse questa patologia definita all’epoca “Paralisi Aggitante”, termine ora del tutto desueto.

Durante la serata il dr. Alfonso Mauro, presidente di Moto Perpetuo, racconterà ai presenti la scoperta di questa patologia, i progressi scientifici e le attuali cure. Un modo per stare insieme e conoscersi. All’incontro possono aderire pazienti, volontari, familiari e cargiver che vogliono  condividere esperienze e percorsi di vita. Momenti che permettono di mettere da parte, per qualche ora, le difficoltà sociali che vivono le persone e i familiari delle persone colpite da Parkinson.

Dopo l’incontro i presenti si soffermeranno per un momento conviviale. Per partecipare  necessaria la prenotazione al: 338 4803481.

Moto Perpetuo onlus è nata nel 2005 a Salerno. L’associazione è stata istituita da un gruppo di medici, familiari e malati di parkinson decise di dar vita ad un’associazione capace di rispondere alle esigenze di tutti i soggetti coinvolti nel mondo Parkinson ed Alzheimer presenti in Campania con particolare attenzione a Salerno e alla sua provincia.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi