Campania EVIDENZA Salute

Che caldo che fa, ma fino a quando?

Siamo entrati ufficialmente nell’estate e, casomai non ce ne fossimo accorti, le temperature roventi di questi giorni, l’afa e le “notti bianche” sono lì a ricordarcelo.

In un precedente articolo pubblicato su laRedazione.eu avevamo intervistato Michele Brunetti, ricercatore del CNR. Il dato che ne usciva fuori era: abbiamo affrontato la primavare più calda di sempre (almeno fino al 1800).

In quella circostanza Brunetti ci aveva detto che non era ancora possibile parlare di “previsioni” in merito all’estate in quanto i dati a disposizione “non erano maturi”.

Dopo qualche giorno però, la situazione che andiamo a raccontare e che è possibile prevedere non è certamente delle più rosee.

Venerdì e sabato la situazione meteo vedrà cambiamenti importanti e l’alta pressione di matrice africana occuperà stabilmente la nostra Penisola – riporta il portale meteo.it. Su tutto il territorio nazionale sono attese bollenti correnti sahariane con temperature percepite in alcune località che otrebbero anche superare i 40°C.

Qualche piccolo cambiamento potrebbe arrivare dall’inizio della prossima settimana con piovaschi al nord. Condizionale è d’obbligo, si affrettano a scrivere i tecnici di meteo.it

Altri sito, stessa previsione.

La nuova visita dell’anticiclone afro mediterraneo sull’Italia durerà più a lungo della precedente, sole e caldo afoso si rinnoveranno per diversi giorni, almeno fino al 29/30 giugno. Bel tempo e anche molto caldo, riporta anche la grafica di 3bmeteo.it, con clima pienamente estivo e afa moderata lungo la costa tirrenica.

Nel corso delle prossime ore, a causa dell’umidità e del caldo, è prevista la formazione di temporali pomeridiani sulle zone interne della Campania e isolatamente anche della Calabria con fenomeni che localmente potranno risultare anche moderati.

Dal 26 giugno il caldo rincarerà la dose e tra il 27 ed il 28 le temperature potranno raggiungere valori davvero notevoli per Giugno superando anche i 36-38°C.

Scopri l'Autore

Antonio Ioele

Antonio Ioele

10 anni, tra Italia ed estero, tra radio, tv, carta stampata e web. Da febbraio 2017 sono il delegato dello "Studio Associato laRed" (P.IVA 05569100653), proprietario della testata giornalistica laRedazione.eu.

Il portale www.laredazione.eu è fisicamente alloggiato presso i server di Aruba S.p.A.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi