Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“L’ora è pericolosa”: la prima battuta d’arresto per il governo che ha bruciato in assemblea sulla bolletta sanitaria

La prima battuta d’arresto del governo alla Camera dei rappresentanti per il disegno di legge sulla salute

“L’ora è pericolosa”, ha stimato di notte il primo ministro Elizabeth Bourne. “Unendo le forze per votare contro le misure preventive dei francesi contro il Covid LFI, LR e RN stanno impedendo qualsiasi controllo alle frontiere contro il virus”, ha denunciato durante la notte su Twitter.

“Non avendo creduto a questo voto, lotterò affinché il senso di responsabilità prevalga in Senato”, ha aggiunto.

“Se vuole fare affidamento sul Senato, deve ricevere anche i capigruppo al Senato. Per il momento li ha ignorati”, ha risposto il presidente del Senato L.R. Bruno Riteau mercoledì mattina su France 2.

Il deputato di Franceinfo RN Sébastien Chenu ha risposto che “il Parlamento ha fatto il suo lavoro, l’opposizione ha fatto il suo lavoro”, rallegrandosi che il testo sia stato “rimosso”.

“E’ l’ora della democrazia, che sicuramente ha un problema serio con lei, signora Presidente del Consiglio! Ringrazio invece la destra che, alla fine, vota il suo testo che non prevede nulla per rafforzare il nostro sistema sanitario ma solo libertà- misure di uccisione!”, ha risposto su Twitter il coordinatore LFI Adrien Quatennens.

“Partita di calcio”

Il testo esaminato è stato adottato in prima lettura a Palazzo Borbonico con 221 voti favorevoli, 187 con 24 astenuti, nella votazione finale da martedì sera a mercoledì. Adesso deve andare al Senato.

Il ministro della Salute, Francois Brown, ha brevemente concluso il “briefing” delle discussioni, scandite da molteplici trattative e dalla sospensione della seduta. Ha sottolineato che lavorerà per ripristinare integralmente questo testo durante il resto del processo legislativo.

READ  Ucraina: le niveau de radioactivité à Tchernobyl est "anormal"

“Discussioni lunghe, noiose e istruttive sulla realtà degli equilibri politici e delle forze in questa circolazione sanguigna”, ha riassunto Raphael Schellenberger (LR) alla fine della sessione.

Remy Riberot (Renaissance, Ex-LREM) ha lamentato “l’atmosfera da partita di calcio” della semi-bike, mentre la Francia ha appena superato la soglia dei 150.000 morti a causa del Covid.

Le discussioni, iniziate lunedì e riprese martedì alla fine del pomeriggio, sono state piene di tensioni, fastidi e capovolgimenti inaspettati per la maggioranza secondo gli articoli e gli emendamenti.

Questo primo provvedimento del legislatore riflette la difficoltà di manovra per il governo e la sua maggioranza relativa.

All’opposizione, i voti multipli su articoli ed emendamenti hanno mostrato una forte ostilità da parte del Fronte nazionale e della maggior parte dei gruppi di sinistra (LFI, comunisti, ambientalisti).

Ma i socialisti erano spesso assenti dalla circolazione o ricorrevano all’astensione, poiché i LR si mostravano talvolta divisi.

coniugazioni

Il disegno di legge conferma che il quadro di “exorbitante common law” per lo stato di emergenza sanitaria e il sistema di gestione delle crisi in essere scadranno a fine maggio 2021, il 1° agosto.

François Brown ha affermato lunedì che ciò rappresentava “l’estinzione del regime giuridico dello stato di emergenza sanitaria” e il “corridoio della salute e della vaccinazione nella vita quotidiana dei francesi”.

Ma l’articolo 2 del disegno di legge “Sorveglianza sanitaria e sicurezza” è stato bocciato a fine serata con 219 voti contrari e 195, grazie a una combinazione di voti del partito RN e LR e della maggioranza dei membri del Nupes che hanno lasciato la coalizione.

Questo articolo prevedeva la possibilità, se necessario, di ripristinare il passaporto sanitario “fuori dall’esagono” per viaggiare da o verso l’estero. Poco prima di allora era stata negata una disposizione che consentiva di richiedere questo pass per i viaggiatori minorenni.

READ  Video spaventoso: l'autore di una sparatoria al liceo del Michigan si traveste da sindaco per entrare in classe

Desiderosi di risparmiare un po’ di opposizione, il governo e la maggioranza hanno comunque accettato alcune modifiche richieste ai seggi LR e socialisti relativi ai territori d’oltremare.

I lavori preliminari in commissione hanno visto anche il governo concordare una scadenza del 31 gennaio per le azioni del disegno di legge, invece del 31 marzo previsto nella versione originaria.

Il testo è stato ora sostanzialmente ridotto all’articolo 1, che, a causa della fragile situazione epidemiologica, consente la continua raccolta di dati sanitari sui test di screening (dispositivo SI-DEP).

Altri due articoli, sulle modalità del seguito parlamentare, sono stati riuniti in un unico articolo.

Durante i dibattiti, i membri eletti di FN, LR e la sinistra hanno raddoppiato gli attacchi contro il rifiuto del governo di reintegrare i caregiver che erano stati sospesi per aver rifiutato la vaccinazione.