Febbraio 5, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’italiana Edison, controllata di EDF, non è in vendita, ha detto il suo amministratore delegato

Il Gruppo italiano EdisonUna filiale dell’elettricista francese EDF non è in vendita, ha confermato giovedì il suo amministratore delegato Nicolas Monti.senza fondamento“Informazioni in tal senso sono apparse sulla stampa italiana, secondo le quali sarebbero in concorso diversi candidati. Voci di corridoio”.Già distribuiti la scorsa estate e il nostro partner li aveva rifiutati. Al momento non c’è traccia di Edison“, ha detto in un’intervista al quotidiano La Stampa.

«Qualcuno potrebbe essere interessato, qualcuno incita voci. Questo livello di attività consentirà ad alcuni di accelerare il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo nel settore delle energie rinnovabili.ha commentato Nicola Monti. Secondo lui, Edison “Altri obiettivi», preferisce concentrarsi su se stessoCrescita organica nel settore della transizione energetica, che porta valore realeal gruppo.

Vedi altro – Nucleare: EDF annuncia il ritorno in servizio di due reattori

“20% della domanda nazionale”

Il quotidiano economico Il Sole 24 Ore ha stimato mercoledì che una potenziale cessione di Edison da parte di EDF potrebbe ammontare tra i 7 e gli 8 miliardi di euro. Il governo francese può decidereCessione della filiale italiana per finanziare il programma di manutenzione delle centrali nucleari esistentiE per investire nella costruzione di nuovi reattori, scrive. I potenziali contendenti includono il gruppo energetico italiano A2A, il fondo specializzato in infrastrutture F2i e il gigante degli idrocarburi ENI, secondo il quotidiano.

Il governo francese, che possiede già l’84% di EDF, è in procinto di acquistare il resto del capitale e punta al controllo al 100% dell’elettricista, che viene presentato come un modo per promuovere il nucleare e le energie rinnovabili. Nicola Monti ha annunciato giovedì che Edison ha rescisso un contratto di fornitura di gas con il gigante russo Gazprom il 31 dicembre a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca. “Abbiamo un portafoglio diversificato e indipendente attraverso il quale copriamo il 20% della domanda nazionale.“, ha dichiarato.

Edison ha annunciato la vendita della sua controllata di petrolio e gas Edison Exploration and Production nel 2019, un’operazione del valore di circa $ 1 miliardo, che le consente di concentrarsi maggiormente sulle energie verdi.

READ  Un nuovo editore italiano alla ricerca dell'autenticità