Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Legislazione in Francia: l’astensione crescente, ecco i primi risultati

L’affluenza alle 17:00 è stata del 38,11% rispetto al 39,42% del primo turno allo stesso tempo.

Guadalupa

La Guadalupa resta a sinistra: l’unico candidato dominato da Macron alle elezioni, il segretario di Stato uscente per i mari e la rappresentante Justine Benin è stato battuto, mentre tre eletti su quattro hanno il sostegno di Nobis. Ancora una volta, il tasso di astensione è stato molto alto con una partecipazione di poco inferiore al 28,23%.

Nella prima circoscrizione è stato eletto al secondo turno il deputato uscente Olivier Cerva, ex membro della LREM e con il sostegno della LFI, con il 74,04% dei voti.

Nella seconda circoscrizione, Christian Baptiste, candidato di Nobis, è stato eletto con il 58,65% dei voti contro la deputata uscente Justine Benin, recentemente nominata Segretario di Stato per i mari.

Nel terzo distretto, la candidata del GOP Rudi Tulassi non è riuscita a vincere un mandato parlamentare mentre Marine Le Pen nell’arcipelago aveva ottenuto il suo miglior risultato (quasi il 70%) al secondo turno delle elezioni presidenziali. Il deputato uscente Max Mathiassen (SE), secondo al primo turno, ha finalmente vinto al secondo turno (52,12% dei voti).

Nel 4° distretto, senza suspense, Elie Calliver, con il sostegno della LFI, è stato eletto con il 100% dei voti espressi. Era l’unico candidato in gara dopo che la sua avversaria, Marie-Los Pinchard, si era ritirata.

Martinica

Giovanni William, Marceline Nadeau e Johnny Hajjar, con il sostegno della LFI, scopriranno per la prima volta nella loro carriera politica i seggi dell’Assemblea Nazionale. Sono stati eletti, rispettivamente, nel primo (centro), nel secondo (nord) e nel terzo (Fore de France) distretto della Martinica. Jean-Philippe Naylor è stato eletto per la terza volta consecutiva nella 4a circoscrizione (meridionale). Ha ampiamente superato il suo predecessore e mentore, Alfred Mary Jane.

READ  Gabriel Borek, il prodigio e realista a capo del Cile

Anche la formazione politica dell’ex Presidente del Consiglio Direttivo della Comunità Regionale della Martinica, Gran Sanbli, è stata maltrattata in tutti i collegi dell’isola quando è riuscito a qualificare i suoi quattro candidati al secondo turno di candidati legislativi.

Superiore al primo turno, l’affluenza è rimasta molto bassa con solo un quarto degli elettori che si è recato alle urne (25,71%, in crescita di 4 punti rispetto al primo turno).

Guyana

Gli elettori in Guyana hanno scelto il rinnovo. Nella prima circoscrizione, che comprende la provincia di Cayenne, è stato Jean-Victor Castor a sostenere il costume del deputato. Questo attivista del Movimento per la decolonizzazione e l’emancipazione sociale e l’emancipazione sociale (MDES) ha sconfitto Ivan Goa che è stato sostenuto da LFI in questo collegio elettorale lasciato dal deputato di sinistra diversa Gabriel Serville eletto presidente della Comunità regionale della Guyana (CTG).

Nella seconda circoscrizione, Linak Adam, che era sostenuto dalla maggioranza presidenziale, è stato espulso dal suo seggio di deputato da Davey Riemann. L’unionista, con il sostegno della LFI, ha ottenuto il 54,12% dei voti espressi.

Durante il secondo turno, il tasso di astensione in entrambi i distretti è diminuito.

San Bartolomeo e San Martino

Franz Gombs, il candidato del centrodestra diversificato sostenuto dalla maggioranza presidenziale insieme! deputato eletto. Ha ricevuto il 67,21% dei voti, ovvero 3.921 voti. La partecipazione è stata molto bassa su entrambe le isole, al 24,56%, quasi due punti in meno rispetto al 2017 (26,11%).

Saint Pierre e Miquelon

Dopo un serrato duello, l’ex presidente della comunità regionale (2017-2020) Stéphane Lenormand (AD, diritto diverso) è stato eletto deputato di quella zona nel distretto unico, con il 50,36% dei voti, contro Olivier Gaston. Solo 19 voti hanno separato i candidati e sono state registrate 186 schede elettorali non valide.

READ  L'Ucraina vince l'Eurovision 2022, il Belgio al 19° posto