Dicembre 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le reti sanitarie pagano a caro prezzo gli infermieri privati

La New Brunswick Nurses’ Association tiene la sua riunione generale annuale a Moncton. I suoi membri discutono di molti problemi, compreso il recente ricorso delle reti sanitarie alle agenzie infermieristiche private.

“È un peccato che siamo venuti a reclutare infermieri da agenzie private nella nostra provincia”, ha affermato il presidente della New Brunswick Nurses’ Union (NBNU). Penso che dobbiamo investire i soldi dei contribuenti nel sistema provinciale e nelle infermiere che ci lavorano”.

Paula Ducet identifica questo fenomeno come recente. Dice che gli stipendi degli infermieri delle agenzie private sono più alti di quelli degli infermieri che lavorano direttamente nelle reti sanitarie.

“Ci sono ancora circa 1.000 posti vacanti in questa contea. Il nostro carico di lavoro è in aumento e i casi si stanno facendo seri. È una situazione terribile che deve essere migliorata al più presto. Dovremmo investire di più nel nostro sistema provinciale per trattenere i nostri infermieri ed eventualmente assumerne di nuovi ”, ha affermato il sindacato.

Maria Richard, vicepresidente senior della New Brunswick Nurses’ Union, e la presidente Paula Doucet, il 24 ottobre 2022 a Moncton. – Nuovo Acadian: Cedric Thevenin

la destinazione finale

In Vitalité, il vicepresidente senior dei programmi clinici e delle cure infermieristiche, Sharon Smith-Okana, conferma che la rete sanitaria ha recentemente pagato stipendi agli infermieri di agenzie private. Indica una carenza di personale.

“Il reclutamento di infermieri itineranti non è una pratica raccomandata dalla rete. Tuttavia, la nostra priorità è mantenere la qualità dell’assistenza fornita. Lo facciamo come ultima risorsa e per il minor tempo possibile”, afferma la signora Smith-Okana.

Nota che Vitalité ha firmato i suoi primi contratti con infermieri di agenzie private nel luglio 2022. A partire da settembre, alcuni di questi professionisti hanno lavorato al Campbellton Regional Hospital e al CHU Dr-Georges-L.- Dumont di Moncton.

READ  Dieta e salute: piuttosto feta o mozzarella?

formazione americana

Horizon Health conferma anche i commenti della signora Doucier. Da alcune settimane si avvale di infermieri mobili, in particolare nei servizi di pronto soccorso e di terapia intensiva. Attualmente li usa nei suoi ospedali a Saint John e Moncton.

“L’occupazione e la formazione sono una grande priorità nel nostro piano sanitario regionale e stiamo adottando ulteriori misure per garantire ai residenti l’accesso ai servizi di cui hanno bisogno”, ha affermato il segretario alla salute Bruce Fitch.

Il governo ha collaborato con la Bell University di Bangor, nel Maine. L’accordo consentirà a 100 abitanti del New Brunswick di iscriversi al programma di maturità infermieristica presso questa istituzione statunitense nel 2023. Per aiutare a compensare i costi associati a questi studi, il governo fornirà loro una sovvenzione di $ 6.000.

“Per ottenerlo, gli studenti devono firmare un contratto di servizio per lavorare come infermiere registrate nel New Brunswick per almeno un anno dopo la laurea”, ha affermato il governo.

“Penso che il reclutamento sia una cosa. Ma dobbiamo iniziare a conservare l’esperienza e le conoscenze che abbiamo nel nostro sistema ora in modo che abbiano buoni mentori quando assumono nuovi infermieri”, ha affermato il presidente di NBNU.

La signora Doucier, tuttavia, ha accolto favorevolmente l’iniziativa del governo.

Paula Doucet, presidente del sindacato infermieristico del New Brunswick. – Nuovo Acadian: Cedric Thevenin

“Sembrava che ci fosse una lista d’attesa per gli studenti che volevano studiare infermieristica all’Università del New Brunswick”, ha detto. Ogni volta che proviamo a ridurre il numero di agenti patogeni che non produciamo, è positivo.

Misure preventive

Il sindacato ha aggiunto che i membri della NBNU discutono molti altri argomenti per migliorare il sistema sanitario del New Brunswick durante la loro riunione generale annuale. Parli di investire nell’assistenza sanitaria preventiva.

READ  L'importanza della santità mentale degli studi noir

“Dobbiamo rendere i giovani più attivi, per esempio ha sottolineato la signora Doucet. Se vogliamo ridurre il costo del sistema sanitario, dobbiamo migliorare la salute del New Brunswickers, che è una delle peggiori [au Canada]. »

Tratta anche COVID-19 a lungo termine.

“Valuteremo la possibilità di raccogliere dati su questo per sapere cosa dobbiamo fare per prenderci cura degli operatori sanitari che hanno contratto il COVID-19 e che continueranno ad avere sintomi”, ha affermato la signora Doucet.