Agosto 12, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le app con dati gratuiti spariranno entro la fine dell’anno

Il BIPT ha chiesto agli operatori di telecomunicazioni di porre fine rapidamente alla “valutazione zero”, una pratica commerciale considerata una violazione della neutralità della rete.


Questo articolo è riservato agli abbonati

Giornalista presso il Dipartimento di Economia

Tempo di lettura: 3 minuti

IlLe formule tariffarie che consentono al consumatore di navigare dal proprio smartphone sulla propria app preferita “gratuitamente”, cioè senza detrarre il consumo di dati dal proprio piano dati, scompariranno entro la fine dell’anno nel mercato belga. Tale pratica commerciale, nota anche come “rating zero”, è stata condannata la scorsa estate dalla Corte di Giustizia Europea, che l’ha ritenuta incompatibile con la normativa sull’accesso aperto a Internet. In altre parole, ritiene che tale pratica, che crea discriminazioni all’interno del traffico Internet favorendo un flusso rispetto a un altro per ragioni puramente commerciali, non rispetti la neutralità della rete. Secondo la corte, solo giustificazioni tecniche possono essere alla base di un traffico divergente.


Questo articolo è riservato agli abbonati

Con questa offerta, goditi:
  • Accesso illimitato a tutti gli articoli, file e report della redazione
  • Il giornale in versione digitale
  • Comodità di lettura con annunci limitati



READ  Petits boulots, travail au noir, Transactions entre particuliers, l'Euro numérique va-t-il mettre fin à l'économie souterraine ?