Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica Salerno

Lavori alle imprese cavesi, definite le modalità di affidamento

Qualche tempo fa, parliamo delle ultime elezioni amministrative del 2015, Marco Senatore era uno dei tanti candidati sindaco. Nel suo programma c’era la formazione di elenchi di imprese per l’affidamento di lavori di importo inferiore alla soglia europea.

Cava de’ Tirreni. “Lo scorso 25 ottobre insieme al vicepresidente di Civitas 2.0, Raffaele Matonti, abbiamo appreso che la Giunta (D.G . n° 166 del 20/10/2016) ha individuato gli indirizzi per l’affidamento di lavori di importi inferiore alla soglia Europea”. Così Marco Senatore, presidente dell’Associazione Civitas 2.0 annuncia con soddisfazione l’esito dei tanti incontri tenuti a Palazzo di Città con esponenti dell’Amminsitrazione Servalli.

Obiettivo resta la massima trasparenza delle gare di appalto

“L’obiettivo primario era ed è quello di avere delle gare di appalto trasparenti e corrette, così come prevede il nuovo codice degli appalti – scrive in una nota Marco Senatore – ma soprattutto quello di dare una possibilità alle PMI del territorio e ai tanti valenti artigiani che stanno vivendo una profonda crisi economica. Ma il fine di questa scelta è anche quello di evitare che i lavori pubblici vengano sistematicamente affidati a ditte non Cavesi che vincono le gare con ribassi assurdi a discapito di una esecuzione dei lavori pubblici a regola d’arte”.

Le modalità di affidamento

In particolare sono state definite le modalità di affidamento dei lavori pubblici divise per scaglioni:

  • Per affidamenti di importo inferiore a €. 40.000,00, mediante affidamento diretto., adeguatamente motivato;
  • Per affidamenti di importo da €. 40.000,00 a €. 150.000,00 mediante procedure negoziata, previa consultazione di almeno 5 operatori scelti tra gli elenchi di operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti;
  • per affidamenti di importo da €. 150.000.00 a €. 1.000.000,00, mediante procedura negoziata, previa consultazione di almeno 10 operatori scelti tra gli elenchi di operatori economici, nel rispetto sempre di un criterio di rotazione degli inviti.

Tali indirizzi saranno inseriti dall’ufficio tecnico del Comune nei bandi pubblici per la realizzazione di opere e lavori pubblici. “Posso dire con orgoglio e soddisfazione –afferma ancora l’avvocato Marco Senatore – che l’associazione Civitas 2.0, pur non avendo rappresentanza comunale, ha mantenuto quanto aveva promesso. Voglio condividere il merito di questo successo con i miei due vice-presidenti, Raffaele Matonti e Vincenzo Lamberti, e tutti i tecnici e amici dell’ associazione Civitas 2.0 , che mi onoro di rappresentare, i quali mi hanno coadiuvato in questa battaglia nell’interesse della città e dei Cavesi”.

A breve, infine, sarà organizzato un incontro pubblico con la presenza del Sindaco e dell’Assessore al ramo sul tema degli appalti dei lavori pubblici, al quale parteciperanno gli operatori economici Cavesi .

Scopri l'Autore

Antonio Ioele

Antonio Ioele

10 anni, tra Italia ed estero, tra radio, tv, carta stampata e web. Da febbraio 2017 sono il delegato dello "Studio Associato laRed" (P.IVA 05569100653), proprietario della testata giornalistica laRedazione.eu.

Il portale www.laredazione.eu è fisicamente alloggiato presso i server di Aruba S.p.A.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi