Cava de' Tirreni Cultura e Spettacolo video

L’omaggio alle mamme degli amici di “Cava Storie” e “Guarda”

Cava Storie e Guarda, i due gruppi cavesi insieme per omaggiare la mamma, nel giorno a lei dedicato.

Un omaggio, che in tempo di pandemia, diventa una sorta di mini-mostra virtuale con tema, appunto, la mamma. Quattro scatti, pubblicati sui social, che uniscono: arte, fotografia, poesia e storia. Scatti diversissimi tra di loro: dal richiamo alla mamma, ovvero la figura femminile; ad una interpretazione libera del tema.

“È la nostra fase 2 – racconta Alessandro Bruno – Il Gruppo Guarda ricomincia, seppur telematicamente, a fare quello che più gli piace: miscelare le arti e caldeggiare sempre di più le cooperazioni tra gli artisti. Questa mini mostra è un atto liberatorio che porta con sé molteplici significati. Il rinnovo delle sinergie, il ritrovarsi (seppur a distanza controllata) degli amici per creare, scrivere, ricercare e scattare. E poi…quale miglior momento, come quello della Festa della Mamma, per ripartire e cercare di esaltare al meglio una figura fondamentale nella vita di tutti come la Mamma! Una delle novità… Il nostro terzo fotografo: Gabriele Durante. Giovane ed eclettico. Ne vedrete delle belle (di foto)… e non solo. Il secondo gruppo, ovvero Cava storie, ha deciso di omaggiare la madre con una puntata di RIME CAVOTE. Infatti, la puntata numero 8 della rubrica storico-culturale, patrocinata dal comune di Cava de’Tirreni e in onda domenica ore 15.30, sarà incentrata su una poesia dedicata alla “mamma cavese per eccellenza”, ovvero: Mamma Lucia.

La poesia di Oreste Vardaro, edita nel 1964, sarà recitata da Mariagrazia Lambiase del gruppo Teatrale- Fuori tempo di Geltrude Barba. Una poesia che ben identifica l’operato incredibile della Mutter der toten e che raggiunge, nella sua ultima strofa, l’apice della maternità innata di Mamma Lucia con le parole: “Sei da tutti benvoluta; / sei un simbolo divino, / delle mamme sei la mamma, / eroina di bontà!”. La cultura, insomma, non si ferma anzi procede come un ariete, anche se virtuale, in questa fase 2. Non possiamo che farci percuotere e tangere dal suo incessante moto.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi