Arte Attualità

L’arte al tempo del Coronavirus: il contest di ArtetrA

Un contest e la pubblicazione di un e-book per sostenere chi lotta contro la pandemia

L’associazione culturale salernitana ArtetrA, che ha anni si occupa dell’organizzazione di esposizioni di arte contemporanea in tutta Europa, ha chiesto agli artisti di raccontare attraverso opere e storie, come stanno vivendo la quotidianità al tempo del Coronavirus.

Il risultato è stato una cascata di emozioni che la presidente Veronica Nicoli ha pensato di pubblicare sui canali social di ArtetrA e di raccogliere in un e-book che presto potrà essere scaricato a fronte di una donazione che sarà devoluta agli ospedali “Sacco” di Milano e “Cotugno” di Napoli.

A questo progetto ha fatto seguito il lancio di un contest d’arte gratuito denominato “Sharing art & Kill the virus”, al quale si potrà aderire fino al 14 aprile.

Tra le immagini di opere pervenute, ne saranno scelte 40 che saranno poi esposte nella mostra “AntiVirus: l’Arte salverà il Mondo”. La data ed il luogo in cui si terrà l’esposizione saranno comunicati sui canali web dell’associazione.

Nel corso della mostra gli artisti potranno donare le loro opere, che saranno battute in un’asta di beneficenza il cui ricavato sarà destinato alla ricerca sul Coronavirus.

Tre opere d’arte, inoltre, saranno scelte per fare da copertina ad altrettanti volumi antologici in formato eBook – intitolati “L’arte contemporanea ai tempi del CoronaVirus: gli artisti si raccontano” – nei quali saranno pubblicate le riflessioni e le esperienze degli artisti sui giorni della quarantena e su tutto ciò che ha causato il CoVid-19.

La storia più bella sarà pubblicata nell’edizione cartacea della rivista bimestrale di arte, cultura e spettacolo “IconArt Magazine”, edita dalla Prince Editor, mentre l’opera più rappresentativa sarà esposta negli Emirati Arabi Uniti, in occasione dell’apertura, ad ottobre, dell’esposizione universale “Expo Dubai 2020”.

«L’arte non si ferma e lo dimostra il fatto che un numero considerevole di opere nascono e testimoniano il tempo attuale – ha spiegato Veronica Nicoli, presidentessa di ArtetrA – Da qui l’idea di una “chiamata alle armi” agli artisti perché da un lato raccontino le loro emozioni e, dall’altro, generosamente condividano la loro arte: un messaggio di speranza attraverso un arcobaleno di colori. Il contest vuole essere una testimonianza artistica che rappresenterà e fisserà nel tempo la memoria di quanto sta accadendo, un tributo a quanti non ce l’hanno fatta e al dolore dei loro cari, ma anche un ringraziamento ai tanti eroi in prima linea. Ma rinasceremo ancora una volta: all’ arte il compito di farci sconfiggere la paura».

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi