Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Vuelta – Protetta da Pogacar, viziata da Contador: Ayuso-Rodriguez, orrori di domani?

Vuoi quella possibilità. il momento che Alejandro Valverde è in tournée d’addio Mentre la Spagna si prepara a fare coming out, accoglie il suo giovane Karim nel suo tour nazionale con Juan Ayuso (19 anni / UAE Team Emirates) e Carlos Rodriguez (21 anni / Inios Grenadiers). Le due pepite, che gareggiano come ghiottoni nelle categorie giovanili, dopo la prima tappa di montagna, si classificano quinta e ottava nella classifica generale della Vuelta. Inaspettato e ovviamente promettente.
Quando abbiamo menzionato in queste colonne, nel cuore del Tour de France, Difficoltà ciclistiche spagnoleprivato del successo di scena nelle principali tournée durante 668 giorni e 121 passaggiIl nostro collega di Eurosport Spagna, Enrique Sanchez, ha detto queste parole a… Enrique Mas: “Manca di ambizione. Non ha fame. È il fantino regolare per eccellenza, ma non cerca grandi voli per vincere una tappa. Abbiamo l’impressione che sia felice di essere terzo assolutoLeggendo queste parole, e vedendo l’incapacità del leader di Movistar di aiutare Remco Evenepoel a Pico Gano, si capisce perché la Spagna ha occhi di un sogno in relazione alle sue speranze.

tournée in Spagna

Pericolo di avvertimento: Roglic e gli altri dovrebbero già reagire

9 ore fa

Swift Force Coup, Assurd Resistance di Mollard: riassunto della sesta fase

Terrore tra i giovani

Come non ottenerli quando Ayuso era nei primi 42 secondi davanti al gruppo Roglic, Hindley, Yates, Almeida o anche… Rodriguez? Quest’ultimo, la maglia del fuoriclasse spagnolo sulla schiena, si è aggrappato alla maglia di Pavel Sivakov e Tao Geogegan-Hart che ancora co-guida la potente INEOS, che Richard Carapaz non spera più, il cui curriculum ha mostrato successo e altri tre podi nella grandi tournée.

Ma da dove vengono i due? Da lontano, poiché non c’è assolutamente una coincidenza ai massimi livelli, i rispettivi acquisti negli Emirati Arabi Uniti e INEOS sono il risultato di rare carriere giovanili poiché i due, a un anno e mezzo di distanza l’uno dall’altro, hanno schiacciato le competizioni spagnole. Prendiamo ad esempio la stagione Auso 2020 e i suoi successi al Circuit de Guadiana, al memoriale di Joan Bautista Llorens, in tre tappe del Tour du Besaya o anche nella cronometro e nella corsa su strada del Campionato spagnolo di categoria. Senza il Covid e la fine delle gare juniores, o giù di lì, il catalano sarebbe stato consapevole dell’eccezionalità.

E Rodriguez? Più vecchio, ha brillato nel 2019, vincendo il Tour de Gironde e Gipuzkoa Klasika e dominando Ayuso questa volta sull’orologio nazionale. Entrambi potrebbero attualmente gareggiare al Tour de l’Avenir, così come Remco Evenepoel, ma il loro talento li ha fatti saltare la classe U23 anche se Ayuso si è preso una pausa nella sua prima stagione da professionista per schiacciare il Giro U23, decidendo giallo, verde e pois . Camicie bianche e pois, in una sorta di performance “merckxiana” su scala inferiore.

Quando Ayuso e Pujakar in montagna…

Piuttosto uno scalatore, anche se Juan Ayuso afferma di non sapere ancora se potrebbe essere altro che un pugno, il duo Alberto Contador era il loro idolo. È all’interno della Fondazione Kometa, istituita dall’ex doppio vincitore del Tour de France, che Rodriguez ha imparato le sue abilità nel 2018 e nel 2019 prima che INEOS superasse Movistar nella caccia all’hard block. Con difficoltà, la squadra avrebbe voluto essere in grado di attrarre l’uno o l’altro, ma è finanziariamente impossibile combattere con grandi auto nel World Tour …

Pujakar ha attirato l’attenzione: Ayuso, il nuovo gioiello degli Emirati Arabi Uniti

All’interno di questa flotta, Ayuso e Rodriguez hanno qualcosa da imparare. Il primo ha anche sbalordito Tadej Pogacar durante un corso di allenamento in altura all’inizio del 2021 aggrappandosi alla sua ruota in cima alla prova di salita. “Dovevamo andare in cima, mi sentivo bene e basta…Lo spagnolo sorrise umilmente. Imparare e connettersi con il miglior corridore in questo momento è stato incredibile. Mi aiuta a diventare un corridore migliore. “

Il ciclismo spagnolo vuole aprire un nuovo capitolo

Stesso discorso con Carlos Rodriguez, catturato dalla squadra lo scorso marzo, pochi giorni prima del successo in una delle tappe del Basque Country Tour: “A Ineos sapevo di essere in buone mani e che nessuno vado a mettermi sotto pressione. La mia prima ambizione è sempre stata quella di imparare il mestiere di pilota. moto”. Lo impara abbastanza bene, anche considerandosi “in anticipo” sul suo programma. Ovviamente questa osservazione è possibile anche da parte di Ayuso.

Evenball Coup, Hamilton’s Terror, Rodriguez Bravery: Sintesi della Fase Cinque

So che ci si aspetta già molto da me in Spagna, e anche Juan AyusoRodriguez riconosce ancora L’Equipe. Questo soprattutto perché il ciclismo spagnolo ha recentemente visto la fine di un ciclo con i ritiri di ‘burrito’ Rodriguez, Contador e presto Valverde. Alla gente piacerebbe vedere anche altri corridori esibirsi“Un weekend in montagna nelle Asturie può consentire ai due di essere ‘efficaci’ e sorprendere perché lo schermo non si spegne.

tournée in Spagna

Caratteristiche della decima tappa: un cronometro il giorno dopo il giorno di riposo

13 ore fa

tournée in Spagna

Cofidis e Vuelta, una storia d’amore senza fine

13 ore fa

READ  Ilan Van Wilder rompe il contratto con DSM e arriva a Deceuninck - QuickStep