Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Vallonia aumenterà il prezzo del voucher di servizio?

Questo aumento si spiega con i vari indicatori che mettono sotto pressione il bilancio di Bruxelles. “Un aumento da 9 a 10 euro è molto meno dell’inflazione”, Venerdì, il ministro regionale dell’Occupazione Bernard Clairvet (DeFI) ha confermato sul giornale Il sera. “Se adattiamo il prezzo del buono di servizio all’inflazione, che non è cambiata dal 2014, potremmo essere sopra gli 11 euro”.

Nel dettaglio, nel 2023 gli utenti di Bruxelles potranno ancora richiedere 500 buoni di servizio all’anno. Per i primi 300 dovrà pagare ancora 10 euro a quota; Per i prossimi 200, questo importo salirà a 12 euro.

traccia in studio

La Vallonia seguirà l’esempio di Bruxelles? Comunque, non subito. Questo aumento di prezzo non è all’ordine del giorno, “Ma con quello in pensiero”ci è stato detto nell’ufficio del ministro vallone del Lavoro, Christy Moriale (PS).

“Lo scorso aprile abbiamo notato che sempre più aziende chiedono ai propri clienti canoni aggiuntivi. Il Ministro ha anche inviato una lettera informativa agli utenti dei voucher di servizio, ricordando loro il quadro normativo […] Alcuni degli aumenti di prezzo rivendicati da queste aziende sono giustificati, ma purtroppo questo non è sempre nell’interesse dei lavoratori”.

Così, l’idea di rivedere il valore del buono del servizio consentirà, in qualche modo, di facilitare l’aumento dei prezzi ed evitare alcuni eccessi. Se questa inversione si concretizza, i fari dovranno essere chiaramente identificati in modo che questo aumento di prezzo vada a vantaggio dei collaboratori domestici.

“Vorrei ricordare a questo proposito che la Vallonia sostiene principalmente il sistema dei voucher di servizio e non tutto è a carico del datore di lavoro”. Evidenza: oggi, quando una persona paga 9 euro per un buono di servizio, la regione paga 16,33 euro; L’azienda riceve quindi 25,33 € per servizio.

READ  Imposer aux communes de prendre les photos d'identité? «C'est une fausse bonne idée»

Pertanto, la filosofia di tale approccio, se realizzata, è quella di migliorare le condizioni di lavoro delle colf. Quanto ai prezzi, dovrebbero essere in linea con quelli della regione di Bruxelles. Come la capitale, la Vallonia non ha rivisto i suoi prezzi dal 2014. “Ma per ora, ripeto: anche se l’idea è sul tavolo, non si registra nulla, non ci siamo”.