Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Turchia sorprende l’Austria e incontra l’Olanda nei quarti di finale di Euro 2024

La Turchia sorprende l’Austria e incontra l’Olanda nei quarti di finale di Euro 2024

I turchi, secondi nel girone F, e gli austriaci, capolisti del girone D, ovvero la Francia, possono sognare la qualificazione ai quarti di finale martedì sera a Lipsia. Gli olandesi, appena qualificati dopo aver battuto la Romania all’inizio della giornata (3-0), possono sedersi e guardare il loro futuro avversario. Dall’inizio della partita, la partita è diventata vivace.

Fedeli a se stessi, gli austriaci all’inizio si sono spinti in avanti ma dopo pochi secondi (i primi) si sono ritrovati in svantaggio. La colpa è di un angolo fallito tra Stefan Busch, Christoph Baumgartner e Patrick Bentz. Il difensore turco Merih Demiral ha approfittato dell’occasione e ha tirato la palla sotto la traversa da distanza ravvicinata (la seconda).

57

57 secondi dopo, Demiral ha segnato il gol più veloce nella storia dell’Euro in una partita a eliminazione diretta. Solo Hakan Sukur (11 secondi contro la Corea del Sud nella partita per il terzo posto ai Mondiali del 2002) ha segnato più velocemente per la Turchia in un torneo importante.

L’intensità mostrata da entrambi i paesi ci ha permesso di assistere ad un incontro dal ritmo serrato. Le occasioni concrete non saranno molte da entrambe le parti. Alla fine né Christoph Baumgartner (5°, 45°) né Marko Arnautović (51°) sono riusciti a ingannare l’attenzione di Fehmi Gunuk. Poi, su un nuovo calcio d’angolo dalla destra, Demiral permette ancora una volta ai suoi di mettersi al riparo (59°).

READ  Jean-François Servais, portavoce dello Sporting Charleroi, purtroppo è deceduto in seguito ad un incidente motociclistico.

Praticamente a casa, davanti al pubblico numeroso della Germania, i giocatori di Vincenzo Montella si sono progressivamente rimpiccioliti nel loro gruppo, e Michael Gregoritsch, entrato nell’intervallo, ha dato speranza alla sua squadra (66esimo posto). Poi i Reds hanno continuato ad attaccare la porta di Jonuk (81, 84) senza alcun risultato. Dopo la splendida prestazione finale del portiere contro Baumgartner, i turchi hanno finalmente potuto gioire e festeggiare la loro prima partita ai quarti dal 2008 (uscita in semifinale in Germania).

Giocatore: Demiral doppio realizzatore, doppia felicità

Merih Demiral, subentrato agli albori della competizione, ha saputo riservarsi progressivamente il suo posto fino a cercare un posto da titolare contro i cechi nell’ultima partita del girone, prima di proseguire martedì sera con la fiducia di Montella.

Partito l’estate scorsa per l’Arabia Saudita (Al-Ahly) a soli 26 anni, il solido destrorso si vedeva logicamente relegato nella gerarchia centrale, ma ha saputo approfittare di questa serata a Lipsia per emozionare i tanti tifosi turchi presenti in tribuna grazie ad una doppietta salvifica (I, 59). Primo difensore nelle principali competizioni (Euro + Coppa del Mondo) in una partita ad eliminazione diretta da… Lilian Thuram nel 1998.