Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La storia della scomparsa del mammut lanoso rivista dalla scienza


WLUna scoperta scientifica che sconvolge le conoscenze consolidate. Come ho già detto Rivista Smithsonian, in un articolo taggato con posta internazionaleIl mammut lanoso è sopravvissuto fino a 5.000 anni fa, quando gli scienziati avevano precedentemente stabilito che la sua esistenza fosse terminata 12.000 anni fa. Questa scoperta è attribuita a Tyler Murchie, un archeologo specializzato in DNA antico presso la McMaster University di Hamilton, in Canada.

Dopo aver analizzato campioni di terreno congelato estratti dal permafrost canadese all’inizio del 2010, lo scienziato ha rivisto ulteriormente la durata dell’esistenza della specie. “La maggior parte dei campioni di DNA sono prelevati da materiali come ossa o capelli, ma il suolo contiene anche residui genetici che gli animali lasciano quando si muovono attraverso un ambiente”, ha detto Tyler Murchie. Comunicazioni sulla natura.

Nuove scoperte in arrivo?

Vivendo nelle steppe del continente nordamericano, il mammut lanoso scomparve non durante la transizione Ghiaccio-Olocene, come inizialmente indicato, ma dopo 8000 anni, nel mezzo dell’Olocene.

Leggi ancheSistema immunitario: grazie ai Neanderthal

L’analisi delle tracce di DNA immagazzinate nel suolo potrebbe essere la fonte di nuove scoperte scientifiche in futuro, secondo Tyler Murchie. “Ora che abbiamo queste tecnologie, ci rendiamo conto di quante informazioni sulla storia della vita sono immagazzinate nel permafrost”, ha detto.

READ  Questa scoperta potrebbe portare a un vaccino