Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘La Russia non è più un piano’: come l’Ucraina sembra spremere l’esercito di Putin

Infatti due basi aeree russe sono state prese di mira dai droni. Se intercettati dalla difesa russa, i detriti caduti a terra provocavano esplosioni. Il risultato: almeno tre soldati russi sono stati uccisi e quattro feriti. Il ministero della Difesa russo ha affermato che due aerei hanno subito danni “minori”.

Se a prima vista questo attacco non è stato su larga scala, ha comunque costituito un monito per Vladimir Putin, nel caso in cui fosse confermato che gli sponsor fossero ucraini.

Innanzitutto, le due basi aeree si trovano a diverse centinaia di chilometri dal confine ucraino. Il distretto di Diaghilev si trova nella regione di Ryazan e nel distretto di Engels-2 nella regione di Saratov (non lontano dal confine con il Kazakistan). L’attacco a questi due luoghi è l’attacco più grave degli ucraini in Russia.

Vista generale della base aerea di Engels, Russia, che ospita una base militare strategica per i bombardieri.

Mosca non ha protetto i suoi aerei

Quindi, secondo Gleb Erisov, ex tenente dell’aeronautica russa, la base di Engels è uno dei “principali aeroporti dell’aviazione strategica russa”. “Se l’Ucraina riesce davvero ad ottenere l’accesso alla base, ciò indica che il Paese sta facendo progressi significativi nella sua capacità di ottenere l’accesso a basi lontane dal campo di battaglia”, ha analizzato con il quotidiano Guardian la persona che ha lasciato l’esercito nel 2020. , “è chiaro che la Russia non ha più intenzione di difendere le basi aeree nel profondo del paese”, ha aggiunto Rob Lee, un ricercatore specializzato in politica di difesa russa. Per lui, Mosca era “troppo lenta per proteggere la sua flotta aerea”, mentre altri attacchi avevano già colpito la Russia.

Questa immagine satellitare pubblicata rilasciata e raccolta da Maxar Technologies il 5 dicembre 2022 mostra una vista generale della base aerea di Engels, in Russia, che ospita una base militare strategica di bombardieri.  - Le notizie dicono che due aeroporti russi, tra cui una base per gli aerei strategici del paese, che secondo Kiev sarebbero stati usati per colpire l'Ucraina, sono stati scossi da esplosioni.  (Immagine da dispense / 2022 Maxar Technologies / immagine satellitare AFP) / ----- Nota dell'editore - L'uso editoriale è vietato - Accreditamento obbligatorio "FOTO AFP / DISPENSA / Immagine satellitare Maxar Technologies del 2022 " - Nessun marketing - Nessuna campagna pubblicitaria - Distribuito come servizio ai clienti - La filigrana non può essere rimossa/ritagliata.
Vista generale della base aerea di Engels, Russia, che ospita una base militare strategica per i bombardieri. © Maxare

Per Rob Lee, l’attacco dei droni potrebbe costituire un “attacco preventivo” da parte di Kiev, nel tentativo di dissuadere Putin dal continuare a prendere di mira le infrastrutture energetiche dell’Ucraina. Secondo l’esperto, la base di Diagoilev ospita un reggimento di aerei cisterna fondamentali per il rifornimento in volo della flotta russa. Angels 2 ospita un reggimento di bombardieri pesanti che sono stati recentemente utilizzati per colpire l’Ucraina.

READ  Una donna americana ha costretto la figlia di 11 anni a vivere con il corpo del padre per paura dell'espulsione

Al momento, la città di Kiev non ha confermato di essere dietro gli attacchi dei droni sul suolo russo. Il ministero della Difesa russo ha accusato le forze ucraine di cercare di “disabilitare gli aerei russi a lungo raggio”.