Campania Comunicato Stampa EVIDENZA Politica

La Regione Campania recepisce le modifiche all’uso dei farmaci cannabinoidi

consiglio regione campania

Cannabinoidi, variazioni ed assestamenti al bilancio di previsione 2016/2018 e legge sulla distribuzione commerciale. Le scelte del Consiglio Regionale della Campania

Nella seduta odierna, il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, ha approvato all’unanimità la proposta di legge sulle dispozioni organizzative per l’erogazione dei farmaci e dei preparati galenici a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale e promozione della ricerca e di azioni sperimentali prodromiche da parte di soggetti autorizzati. L’azione nasce per volontà del Presidente della Commissione regionale Sanità e Sicurezza sociale, Raffaele Topo.

La legge, al fine di evitare il giudizio dinanzi alla Corte Costituzionale, sollevato con delibera del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’art. 127 della Costituzione, stabilisce che la prescrizione dei farmaci cannabinoidi ad uso terapeutico avvenga secondo quanto disposto dall’art. 43 comma 9 del DPCM 9 ottobre 1990 n. 309 (Testo Unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza) ovvero con ricetta da rinnovarsi volta per volta e da trattenersi da parte del farmacista.

Proseguendo nei lavori, il Consiglio ha approvato a maggioranza, con l’astensione delle opposizioni, il disegno di legge “Riconoscimento legittimità debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42), come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126. DGR 10 ottobre 2016, n. 545. Euro 27.947,99, derivante dalla sentenza 2111/2014 del TAR Campania Sezione di Salerno. Presa d’atto della deliberazione 02/12/2015, n. 1 del commissario ad acta nominato con decreto 87465/2015/Gab”-, finalizzato al riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio derivante da sentenza esecutiva.

Approvati gli assestamenti e variazione al bilancio di previsione 2016/2018

A maggioranza (nel primo caso, con il voto contrario del M5S e l’astensione del centro-destra e, nel secondo, col voto contrario di tutte e due le opposizioni) sono stati, altresì, approvati i disegni di legge “Assestamento al Bilancio di previsione 2016/2018 della Regione Campania” e “Variazione al Bilancio di previsione finanziario 2016-2018” , ad iniziativa dell’assessore regionale competente Lidia D’Alessio.

Con tali provvedimenti, introdotti all’esame dell’aula dal presidente della Commissione bilancio, Francesco Picarone:

  • si assestano le previsioni dell’anno in corso con riferimento a quelle che sono le determinazioni puntuali dei residui attivi e passivi, e alla luce del Rendiconto 2013, che ha recepito il giudizio di parifica della Corte dei Conti, sezione regionale di controllo
  • viene autorizzata una rimodulazione delle dotazioni di bilancio al fine di rendere più efficiente ed efficace la spesa della Regione Campania nell’ultima fase dell’esercizio finanziario in corso.

In particolare, con la variazione di bilancio vengono incrementati gli stanziamenti relativi alla Missione e ai Programmi dei trasporti, obiettivo strategico dell’Amministrazione regionale, anche al fine di contemperare il taglio del Fondo Nazionale Trasporti disposto a livello centrale e, al contempo, si risponde ad esigenze specifiche di rimodulazione nell’ambito dei settori del sostegno alle famiglie per la realizzazione di spese non più differibili.

Per raggiungere tale obiettivo, si è attinto alle disponibilità residue di bilancio destinate a spese, ad oggi, ancora non avviate, e agli stanziamenti del Consiglio regionale che contribuisce a tale variazione con un importo di quasi diciassette milioni derivanti da una quota dell’avanzo di amministrazione risultante dal rendiconto generale per l’anno 2015.

Sempre in materia di bilancio, il Consiglio ha approvato a maggioranza, con l’astensione del M5S, la delibera amministrativa “Variazione al Bilancio di previsione del Consiglio regionale per il triennio 2016-2018” , introdotta all’esame dell’Aula dal consigliere questore alle finanze, Antonio Marciano. La delibera dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania prevede la variazione del bilancio di previsione dell’assemblea legislativa per l’esercizio finanziario 2016 per competenza e cassa, previo parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti, per euro 270.000,00, come richiesto dal dirigente U.D. Sistemi informativi all’interno della Missione 1, Programma 8 del Bilancio del Consiglio regionale per l’esercizio finanziario 2016.

La Legge regionale sulla distribuzione commerciale arriva in Consiglio

Infine, sulla proposta di legge “Modifiche alla legge regionale 9 gennaio 2014, n. 1 (Nuova disciplina in materia di distribuzione commerciale)”, ad iniziativa della consigliera Bruna Fiola (Pd), che l’ha richiamata direttamente in Aula in quanto scaduto il termine per l’approvazione in Commissione, il vice presidente della Giunta regionale Fulvio Bonavitacola ha reso noto che la Giunta ha approvato un testo unico in materia di commercio, di ricognizione e di innovazione, che è stato trasmesso in data odierna al Consiglio.

Bonavitacola ha evidenziato l’opportunità di un’adeguata attività istruttoria in Commissione al fine di favorire un ampio approfondimento ed una legge veramente produttiva ed efficace per il mondo del commercio, invitando, pertanto, l’esponente del Pd, che, in tale ottica, si è detta d’accordo,  a condividerne il ritorno in Commissione. A sollecitare l’importanza del tema anche il capogruppo di FdI Alberico Gambino, firmatario di proposte sul commercio, ed il Presidente della III Commissione Nicola Marrazzo (Pd) che ha evidenziato la necessità di dare vita ad una legge condivisa con gli operatori del settore e che sia in grado di determinare un vero beneficio economico e sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi