Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La regina di Danimarca spiega la perdita dei titoli principeschi: ‘Mi dispiace’

La sua decisione di ritirare i titoli principeschi dai quattro figli del figlio più giovane ha causato una spaccatura all’interno della famiglia reale danese: la regina Margrethe II ha dichiarato lunedì di essere “dispiaciuta” per la svolta degli eventi.

“Come madre e nonna, ho sottovalutato quanto mio figlio più giovane e la sua famiglia siano stati colpiti da questo. Fa un’impressione così grande e me ne dispiace così tanto”, Lo ha detto il Re in un comunicato stampa inedito pubblicato dalla Casa Reale.

Mercoledì è stato annunciato che i quattro figli del principe Joachim, Nikolai, 23 anni, e Felix, 20, nati da un primo matrimonio, Henrik, 13 anni, e Atena, 10, non avranno più un titolo principesco dal 1 gennaio. Hanno mantenuto solo il titolo di conte di Monpezat, dal nome del nonno di origine francese, il defunto principe consorte Henrique, che ha causato uno scandalo sei mesi prima della sua morte dicendo che non voleva essere sepolto con la moglie.

Questo ex diplomatico, che soffriva di demenza alla fine della sua vita, si rammaricava più volte di non essere stato in grado di portare il titolo di re. Questa nuova faida familiare arriva dopo il 50° giubileo del regno della regina.

“È mio dovere e mio desiderio di regina assicurarmi che la monarchia sia sempre modellata secondo l’epoca. A volte ciò significa che devono essere prese decisioni difficili e sarà sempre difficile trovare il momento giusto”, Sotto c’è la seconda riga di Margaret. Secondo il palazzo, l’obiettivo di ridurre il numero di principi e principesse è quello di dare loro più libertà di vivere la propria vita come meglio credono. “Non è mai divertente vedere i propri figli trattati in questo modo”. Il principe Joachim ha risposto giovedì in dichiarazioni alla stampa danese.

READ  Disney+ décale la date de lancement de la serie Star Wars

In un’intervista al quotidiano BT, due giorni dopo si è rammaricato di non aver avuto “purtroppo” notizie da sua madre né da suo fratello, il principe ereditario Federico, dopo la decisione. “Ora speriamo come famiglia di sapere come gestire questa situazione”, disse il re. Questo tentativo di pacificazione è considerato appropriato dagli storici reali. “È il modo migliore per la famiglia reale di provare ad andare avanti”.è considerato dallo storico Lars Hofbach Sorensen presso l’Agenzia Ritzau locale.