Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La quinta ondata di Covid-19: perché è alle stelle in alcune regioni

Epidemiologico – Il tasso di infezione è superiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti in tutti i dipartimenti francesi. Ma l’epidemia è maggiore in alcune aree che in altre. spiegazioni.

La Francia è rossa, rossissima. In particolare, la mappa di incidenza della Francia non era affatto rossa. E con buone ragioni, finora, il tasso di infezione è superiore a 250 casi ogni 100.000 casi in tutte le province della Francia continentale. È la prima volta dall’inizio dell’epidemia.

Il tasso di infezione più basso è stato registrato a Creuse (253). In tutto, 14 distretti restano sotto la soglia di 300 casi ogni 100.000 residenti. Al contrario, quattro dipartimenti hanno superato il limite di 1.000 casi ogni 100.000 abitanti: Parigi (1814), Hauts de Seine (1291), Drums (1162) e Alpes Maritimes (1048).

Tutte le informazioni su

Variante Omicron: Planet Alert

Nelle ultime settimane l’inquinamento è esploso in Francia, ma in modo diverso nella regione. Diversi fattori spiegano questo, come il tasso di vaccinazione o la presenza di focolai di contaminazione. Per un mese si è tenuto conto anche della diffusione disomogenea di Omicron, secondo l’epidemiologo Jonathan Rowe, intervistato da TF1 nel report in testa all’articolo.

“Si diffonderà negli aeroporti. Ecco perché si trova facilmente nella regione dell’Ile-de-France. E poi, in modo casuale sulla regione a seconda dei contatti o delle persone che tornano dalle vacanze da paesi a rischio”.‘, lui spiega.

Restrizioni ai viaggi internazionali

Pertanto, tutti i viaggi tranne che per un motivo impellente sono vietati in tre paesi classificati come più a rischio (rosso vermiglio): Sud Africa, Eswatini e Lesotho. Inoltre, una ventina di paesi (Russia, Turchia, Mauritius, ecc.) sono classificati come paesi “le labbra”Ciò significa che ci si può andare solo se si è vaccinati e il paese accetta turisti francesi. D’altra parte, i non vaccinati possono recarsi lì solo per un motivo impellente.

READ  Vitamina D, protezione efficace contro il declino cognitivo

Ci sono anche condizioni di viaggio tra la Francia e il Regno Unito. Dal 18 dicembre, è diventato necessario avere un motivo valido per viaggiare da o verso il Regno Unito, sia per le persone non vaccinate che per quelle vaccinate. Quest’ultimo deve anche presentare inizialmente una PCR o un test antigenico negativo meno di 24 ore dopo.

Leggi anche

  • Varianti Covid: delta, omicron.. e non solo? scenari di sviluppo del virus
  • MAP – Covid-19: Quanto circola la variante Omicron nella tua amministrazione?

Anche i movimenti tra le regioni sono attentamente monitorati e potrebbero essere coinvolti nella diffusione del virus nella regione. Ad esempio, durante le celebrazioni di fine anno, dovrebbero prendere il treno quattro milioni di francesi. Il numero dei contagi potrebbe quindi aumentare nei prossimi giorni, in particolare per reazione ai ricongiungimenti familiari a Natale.

Anche il capodanno del 31 dicembre può contribuire alla diffusione del virus. Molto attesi dai giovani, sembrano essere i più colpiti dall’aumento dei casi positivi. Ad esempio, durante la settimana dal 15 al 21 dicembre, il tasso di infezione è stato di 1.034 per 100.000 abitanti di età compresa tra 20 e 29 anni. Allo stesso tempo, era di 202 ogni 100.000 abitanti per quelli di età compresa tra 70 e 79 anni. Ciò può essere spiegato in particolare dalle limitate interazioni sociali degli anziani, che sono anche altamente vaccinati con la loro dose di richiamo.

sullo stesso argomento

Articoli più letti

Live – Covid-19: nuovo aumento dei ricoveri, anche in terapia intensiva

INFO TF1/LCI – Capodanno: il governo pensa di imporre il coprifuoco

READ  Sono comparsi 12 consigli su Lancet per prevenire il morbo di Alzheimer

New York: esplosione negli ospedali tra i bambini

10.000 passi al giorno: l’obiettivo è scientificamente provato?

COVID-19: rafforzamento delle misure sanitarie in esame prima del Consiglio di difesa previsto per lunedì

Logo LCI
Difende l’ambizione dell’informazione
Liberoe
verificato Tutti possono accedervi grazie al reddito
annuncio pubblicitario .

Per aiutarci a mantenere questo servizio gratuito, puoi “modificare la tua scelta” e accettare tutti i cookie.