Maggio 21, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: il sacrificio di Glado Bucha, la minaccia della “guerra totale”, i bombardamenti di Odessa… Estratto sabato 30 aprile

Giorno 66 del conflitto in Ucraina. L’occupante russo ha continuato la sua offensiva nel Donbass, gli ucraini hanno resistito e i negoziati di pace sono stati interrotti. Per la Russia, questo fallimento è da attribuire alle sanzioni imposte dall’Occidente. Sergey Lavrov ha detto, mHa aggiunto che il Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Anche la NATO è coinvolta in questi colloqui.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno annunciato nuovi aiuti militari all’Ucraina. a Mariupol, I soldati rintanati nelle acciaierie Azovstal continuano la loro resistenza in questa “fortezza sotterranea” di 11 chilometri quadrati. Dove ci sono anche diverse centinaia di civili. Venerdì scorso, l’esercito russo aveva sigillato il quartiere, che annunciava un imminente attacco per impadronirsi dell’ultima sacca di resistenza nella città portuale.

Sempre sul “fronte” militare russo, Vladimir Putin potrebbe dichiarare “guerra totale all’Ucraina” il 9 maggio, giorno della vittoria della Russia. Cambiare la situazione con grandi ripercussioni perché abbandonare il nome “Operazione Speciale” per chiamarla “Guerra” consentirebbe al Cremlino di dichiarare la legge marziale con tutto ciò che essa implica.

Rivivi lo sviluppo degli eventi del 66° giorno di guerra nelle nostre vite di seguito:

READ  Stato PPDA: è stata aperta una nuova indagine