Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La grande prova dei confronti energetici: cacofonia… ma non per molto

“Le Soir” ha testato diversi siti per confrontare i prezzi di gas ed elettricità. Sorpresa: a parità di prezzo, i prezzi offerti differiscono notevolmente (a volte più di 1000 euro) a seconda del simulatore scelto. Un’anomalia che verrà corretta a breve. spiegazioni.


Questo articolo è riservato agli abbonati

Capo Investigazioni

Tempo di lettura: 6 minuti

cHanno detto di confrontare i prezzi. Questo è l’unico modo per garantire che il suo contratto energetico – nel gas come nell’elettricità – sia competitivo. E in un momento in cui i prezzi di mercato si librano a un livello (molto) alto, la scelta del giusto piano tariffario è una delle poche leve rimaste nelle mani del consumatore.

Per aiutarlo a raccoglierlo, il numero di confronti online è raddoppiato negli ultimi anni. Sera Ne hanno selezionati dozzine (CompaCwape, BruSim, MonEnergie.be, Comparateur-Energie.be, Test-Achats e quelli dei fornitori Engie Electrabel, Luminus, TotalEnergies, Dats24) e li hanno sottoposti a un piccolo test apparentemente semplicistico. Se vengono inserite le stesse informazioni (stesso sito, consumo standard 3.500 kWh all’anno per l’elettricità e 17.000 kWh per il gas naturale), tutti i confronti danno lo stesso rating? Risposta: no. Le differenze a volte sono molto grandi (vedi grafico).


Questo articolo è riservato agli abbonati

Con questa offerta, goditi:
  • Accesso illimitato a tutti gli articoli, file e report della redazione
  • Il giornale in versione digitale
  • Comodità di lettura con annunci limitati

READ  Qui si verificheranno i seguenti quattro indicatori salariali