Novembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La giornata pazza di Wout van Aert e Jumbo Visma: “Era tutto pronto, ma che sorpresa e che piacere vedere Mathieu al volante”

Wout van Aert Ancora una volta ha spruzzato la sua classe con una tappa del Tour de France: ha attaccato la maglia verde a chilometri zero con Matteo van der Pol Poi si sacrificò per i suoi capi, Primoz Roglici e altri Jonas Fingergaardche detta il ritmo in pianura e ai piedi dell’ultima salita del colonnello de Granon il Terribile.

WVA Ha cementato il suo primo posto nella classifica a punti vincendo venti unità durante la media sprint, mentre era suo compagno di squadra Jonas Weinggaard ha vinto la tappa e si è rotto Tadej Pojjakar Per prendere la maglia gialla.

“È stato un grande giorno ed eravamo pronti per questo!, Wout van Aert è stato lanciato dopo la cerimonia ufficiale. Come puoi vedere, abbiamo voluto provare qualcosa e attaccare la maglia gialla. Non è stato facile: ero in vantaggio, ero pronto a dare una mano a Jonas o Primus, ma Tadig Bojacquard tornava da loro ogni volta prima del Col du Granon. Allora ho pensato che vincere la nostra scommessa sarebbe stato complicato, ma penso che con tutto lo sforzo fatto all’inizio della tappa siamo stati in grado di farlo soffrire molto presto, e Jonas ha colto l’occasione per dare il via alla finale. escursionismo.”

“Il mio attacco con Mathieu van der Poel? Per me è stato puro divertimento!, Poi la maglia verde sorrise. Il piano era per me una rottura, ed è stata una bella sorpresa vedere Matthew al volante. Penso che abbia fatto delle foto fantastiche! Abbiamo guidato duro per i primi 40 chilometri e sono decollato. Ma sono stato anche felice di vedere un gruppo tornare da noi! Sono riuscito a fare punti anche a metà gara, è stata una giornata perfetta per la squadra”.