Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Croce Rossa lancia un progetto di salute della comunità per alleviare le popolazioni vulnerabili

Venerdì 24 giugno 2022 a Ouagadougou, la Croce Rossa del Burkinabe ha lanciato il suo progetto di salute comunitaria. Questo progetto quinquennale mira a contribuire al miglioramento della salute e alla protezione delle persone colpite dai conflitti. Nella sua fase pilota, il progetto sanitario comunitario riguarderà i distretti sanitari di Fada Ngorma, Kaya e Wahigoya.

Quali sono le prospettive per questo annuncio?

Secondo le statistiche del Ministero della Salute e dell’Igiene Pubblica, a maggio 2022 erano 186 le strutture sanitarie chiuse, mentre altre 378 erano operative al minimo per insicurezza. Di conseguenza, più di due milioni di persone non hanno più accesso all’assistenza sanitaria.

Un’immagine dei partecipanti alla cerimonia di lancio del progetto di salute della comunità

In tale contesto, la Croce Rossa del Burkina Faso, con il supporto dei suoi partner, lancia il Community Health Project, il cui obiettivo principale è contribuire a migliorare la salute e la protezione delle persone colpite da conflitti e crisi climatiche in Burkina Faso .

In particolare, questo progetto migliorerà l’accesso e l’uso dei servizi sanitari da parte delle popolazioni colpite da conflitti e garantirà che la popolazione sia protetta dalla violenza di genere.

Secondo Hamdou Amadou Maiga, direttore della diplomazia umanitaria della Croce Rossa del Burkinabe, che rappresenta il Segretario Generale della Croce Rossa in Burkina Faso, il lavoro del progetto ruoterà attorno a diversi assi: monitoraggio della comunità, indirizzamento dei pazienti al livello successivo di salute assistenza, assistenza ai sopravvissuti alla violenza di genere Sociale, screening domiciliare per la malnutrizione acuta, informazione e sensibilizzazione della popolazione in materia di salute e igiene.

Hamdou Amadou Maiga: “Attraverso questo progetto, la Croce Rossa del Burkina Faso vuole dare il suo modesto contributo”

Per quanto riguarda la sua fase pilota, il progetto riguarderà le regioni Est, Nord, Centro e Nord con possibilità di espansione ad altre regioni a partire dal prossimo anno.

READ  Il commissario per la salute e il benessere denuncia l'ambiguità della salute pubblica
Dr. Seydou Ouattara: “Accogliamo questo progetto a braccia aperte”

Al Ministero della Salute e dell’Igiene, questo progetto è accolto a braccia aperte, secondo il Direttore della Protezione della salute della popolazione, il dottor Seydou Ouattara.

« Questo progetto è il benvenuto, poiché interverrà in aree che devono affrontare sfide alla sicurezza (…) e migliorerà l’accesso all’assistenza sanitaria per la popolazione sfollata. Il dottor Ouattara esulta.

« Oggi in Burkina Faso ci sono migliaia di persone che sono state costrette ad abbandonare i propri ambienti di vita. Spesso si trovano in condizioni difficili in zone in cui non si trovano né dal punto di vista sanitario né alimentare.

È così che ci siamo uniti alla Croce Rossa per dare oggi una risposta concreta ai bisogni di questa popolazione. Alfred Kiza, delegato per la salute della comunità presso il Comitato Internazionale della Croce Rossa, uno dei partner della Croce Rossa Burkinabé nell’attuazione del progetto, ha affermato. Il Community Health Project è finanziato dall’Agenzia norvegese per lo sviluppo (NORAD).

Pubblicità