Sport

L’Alma Salerno fallisce il sorpasso contro il Marigliano

L’Alma Salerno

L’Alma Salerno sbatte ancora contro il Futsal Marigliano e fallisce il sorpasso. In terra partenopea finisce 7 a 4.

L’avvio di gara è stato segnato da un sostanziale equilibrio rotto al 5’ dal Futsal Marigliano che passa in vantaggio: una rete a cui gli uomini di Di Giacomo tentano di rimediare prima con Galiñanes, che colpisce il palo, poi con Salas e Davì. Tentativi infruttuosi a cui i padroni di casa hanno replicato andando in rete per la seconda volta, sfruttando al massimo le occasioni create.

Alla metà della frazione, l’Alma accorcia le distanze grazie ad una punizione di Cholo Salas che, sempre su calcio piazzato, pochi secondi dopo va vicino al gol del pareggio.
Un pareggio che arriva all’undicesimo minuto, ancora ad opera del paraguaiano Salas, complice anche un gran lavoro di protezione del pallone da parte di Giuseppe Mastrangelo che ha consentito ai suoi compagni di muoversi con maggiore libertà.

I salernitani provano ad imporsi, ma i padroni di casa contengono gli assalti e vanno di nuovo a segno, portandosi sul 3 a 2 al 13esimo, prima di essere raggiunti, ancora una volta, da Cholo Salas, autore di una tripletta.

E’ allo scadere della prima frazione di gioco che, però, l’Alma si complica la vita con un’autorete di Galiñanes che riporta in vantaggio il Marigliano, in quel momento apparso scosso dal ritorno insistente dei salernitani.

La prima parte del secondo tempo non regala grandi emozioni ma al 9’ i padroni di casa riportano a due le reti di vantaggio sugli avversari, prima di andare sul 6 a 3 all’undicesimo minuto. Un doppio colpo che pesa come un macigno sull’Alma Salerno che gioca anche la carta del portiere in movimento, al fine di tentare il tutto per tutto per recuperare la partita. Uno spiraglio sembra aprirsi alla concessione del calcio di rigore per un tocco di mani di un giocatore del Marigliano, poi espulso: sul dischetto va Cholo Salas che però spara alto e colpisce la traversa.

Sul ribaltamento di fronte, la scena si ripete: il direttore di gara espelle Mastrangelo per doppia ammonizione e concede un rigore ai padroni di casa che vanno a segno, portando il risultato sul 7 a 3. A trenta secondi dal termine è un altro autogol, questa volta del Marigliano, a fissare definitivamente lo score sul 7 a 4.

Il girone di andata, dunque, si chiude amaramente per l’Alma Salerno, che manca il sorpasso in classifica e ora è a cinque lunghezze dal secondo posto.

«Abbiamo giocato un primo tempo discreto – ha commentato Fabio Di Giacomo – A tratti siamo stati anche superiori, ma loro sono stati bravi a punirci ad ogni occasione creata. Hanno meritato di vincere, a noi non resta che alzare la testa e pensare alla partita di Coppa Italia contro la Sandro Abate di sabato prossimo».

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi