Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Karl Hofkins sulla posizione di Vanaken: “Capisco che stia pensando alla Premier League”

Simboleggia la continuità, il dominio e la stabilità. Per sette stagioni, Hans Vanaken ha guidato l’FC Bruges, con lealtà inflessibile. Ma a 29 anni, dopo cinque titoli belgi e due Golden Boots, il Red Devil vuole provare l’avventura in Premier League. Il West Ham aveva già fatto un’offerta di quindici milioni in passato e gli Hammers sono tornati in carica.

La dirigenza di Flandrian è ben consapevole dei desideri del centrocampista di integrare uno dei migliori campionati del mondo. Ma sa anche molto bene che non può farne a meno. Questo è ciò che l’ha spinta a rifiutare l’offerta del popolo londinese. “Hans è un grande giocatore che ha già fatto molto per la ProGes Carl Hofkins ha risposto in una conferenza stampa. “Ha anche un grande impatto sul modo in cui giochiamo. Finché c’è, lavorerò con lui. Sarà anche incluso nella rosa per la partita di domenica contro il Kortrijk”.

Le dichiarazioni dell’allenatore sono molto meno stringenti della posizione della sua dirigenza, che sembra determinata a trattenere Vanaken “a tutti i costi”. Offrirà un nuovo contratto, come già nel 2020. Per digerire più facilmente la frustrazione. A meno che non ti arrendi. “Certo, capisco che Hans stia valutando il passaggio in Premier League. È del tutto normale”, Bruges T1 ha continuato. “come tale Come allenatore, voglio che rimanga, ma ha senso che un giocatore consideri un’offerta del genere. Gli ho detto che volevo continuare a lavorare con lui. Questo sarà preso in considerazione al momento della scelta. Ma tocca a lui… con la gestione ovviamente”.

Riuscirà Karl Hofkins a convincere il suo numero 20? “Hans sa quanto lo rispetto, come giocatore e come persona. Il club ha detto chiaramente di no in questo momento e Hans si è allenato incredibilmente bene questa settimana. È pienamente coinvolto. In preparazione per domenica, la partita contro il Kortrijk .”

READ  Le sujet que vous avez choisi: sans Van Aert, quels Belges attendre sur les Strade Bianche ?

Una posizione che contrasta con quella di Charles de Kettleri e Nu Lang. Ma anche le situazioni sono diverse. “Fanakin è davvero avanzato nella sua carriera, ha già vissuto molti momenti come questo. Lang e Charles sono ancora giovani e hanno vissuto queste situazioni per la prima volta”. De Ketelaere ha chiesto di non giocare contro il Genk, mentre l’olandese ha preferito non iniziare contro Zulte Waregem e poi OHL. Il che non gli ha impedito di entrare in partita, male nella terza giornata, molto bene domenica scorsa.

Quindi non c’era alcun senso di conforto nel Club Brugge. Il management vorrebbe necessariamente ringraziare Hans Vanaken per tutti i servizi resi e coglierà l’occasione per generare importanti plusvalenze (acquistate per 4 milioni) per un giocatore di circa 30 anni. Ma tre settimane prima della fine del periodo di trasferimento, stava sparando al piede… soprattutto perché non ha “bisogno” di quei soldi.