Gennaio 24, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Juventus sospesa su Venezia / Serie A / J17 / Venezia – Juventus (1-1) / SOFOOT.com

Fini-Juventus 1-1

Stivali: Aramo (54 .)e) per il fucile // morata (32e) per la Juventus

Ritorno alla Juventus.

Inizio stagione delicato, la Juventus è tornata in campo da novembre nonostante una scivolata contro l’Atalanta. Questo miglioramento però non si è fatto sentire proprio allo Stadio Pierluigi Penzo di Venezia dove la vecchia signora non poteva partire con una vittoria (1-1).

Tuttavia, i primi a essere compromessi sono stati i compagni di squadra di Paulo Dybala, infortunatosi dopo 10 minuti di gioco. Merito soprattutto della coppia Luca Pellegrini-lvaro Morata, con il sinistro al centro e l’attaccante alla fine. E se Sergio Romero interviene per la prima volta (27e), non può fare nulla per la seconda declinazione dello spagnolo (0-1, 32e), molto felice di non vedere il VAR annullare il suo obiettivo per una potenziale mano di Bernardeschi all’inizio dell’evento.

Dominatori, gli uomini di Massimiliano Allegri cambieranno volto al rientro dagli spogliatoi. A meno che i giocatori armati non cambino. Ad ogni modo, la vecchietta porta acqua ovunque così Mattia Aramo manda una borsa in primo intento dall’ingresso al tetto. (1-1, 54.)e). Un pedone sveglia un po’ la Juve, ma Sergio Romero si scatena su un tiro ravvicinato di Bernardeschi (65)e).

E così il Venezia mette fine a una striscia negativa di tre sconfitte consecutive in Serie A e prende un po’ d’aria nella sua battaglia per il mantenimento, lasciando alla Juventus la prospettiva delle quattro grandi che volano un po’ di più.

Venezia (4-3-3): Romero-Ebewe (Mazuchi, 79e), Kaidara, Modulu, Habs – Ampadu (Tisman, 64e), Bossio, Arnigog (Peretz, 79e) – Aramo, Johnson (Kane, 57)e), Henry (Forte, 79e). Allenatore: Paolo Zanetti.

READ  "I tuoi giorni sono contati": i tifosi normali reagiscono alle sanzioni del club e dichiarano guerra alla dirigenza

Juventus (4-2-3-1): Szczęsny – De Sciglio, De Ligt, Bonucci, Pellegrini (Sandro, 76e) – Rabiot, Locatelli (Sole, 87e) – Piazza, Dybala (Cayo George, 12e (Ken 76e)), Bernardeschi (Bentancourt, 76e) – Morata. Allenatore: Massimiliano Allegri.

  • Risultati e classifica del campionato italiano
    Così