Dicembre 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Jutglà con La Roja’, ‘Mignolet Soulier d’Or’, ‘Una partita di classe’: i giornalisti esultano per la prestazione del Bruges contro l’Atlético

Ma dove si fermeranno gli abitanti di Bruges? questo martedì, lezione blu e nera Hanno ottenuto la loro terza vittoria in altrettante partite. Partita vinta 2-0 con il potere, come la testa del girone B. In Spagna, un uomo in particolare attira l’attenzione: Ferran Jutglà. Con un passaggio decisivo nel primo tempo e un gol nel secondo, l’Atletico Madrid si è consolidato. Al punto da pensare a La Roja?

Ferran Gutgla insegue l’Atletico e manda un messaggio a Luis EnriqueIndirizzo, Marca. Il quotidiano ha anche evidenziato l’errore del Barcellona con il 23enne. “Il fatto che il Barcellona abbia ora in Lewandowski uno dei migliori attaccanti del mondo non nasconde la gaffe di aver lasciato andare Ferran Gutgla. O peggio, venderlo per soli 5 milioni”.conferma il quotidiano madrileno. “Al Barcellona ha dato tutto per giocare. Ora, con ogni apparizione con il Brugge, dimostra di essere un attaccante di alto livello. (…) È incomprensibile che non giochi nella Liga… e che non è nella lista dei Mondiali di Luis Enrique”.

Stessa storia per AS. “Jutglà, il demone della notte a Bruges”, indirizzo dei nostri colleghi. Il giornale ricorda l’aggressore “In stato di grazia, si è imbattuto nel rosso e nel bianco, tagliando gli uomini del Cholo come se fossero senza carta.” Il quotidiano evoca anche una forte performance del Venice Club of the North. “Una notte da incubo per l’Atlético contro il Club Brugge, molto vivace fin dall’inizio”.

In un documento di analisi, AS ritiene che la mentalità sia ciò che ha fatto la differenza. “È incredibile che Rojiblancos abbia permesso a così tanti giocatori del Brugge di provare quello che volevano. I giocatori mancavano di aggressività in difesa e il Brugge ne ha approfittato. (…) I belgi hanno mostrato coraggio ed è per questo che hanno vinto la partita. La squadra belga non era molto più forte, ma credevano di più in quello che stavano facendo”.

READ  Mbappe, Camavinga, Hazard... Mettendo i giocatori alla prova della velocità

Da parte sua, il quotidiano Sport ha riconosciuto la superiorità di Bruges. Incoraggiato dai tifosi di casa, il Brugge è sceso in campo con la fiducia della capogruppo”esordisce il quotidiano catalano. Sulla sinistra Buchanan dolente con Vanaquin che guidava l’attacco nel cuore della partita. Nonostante i giocatori di Simeone difendessero molto con due centrali in attacco, non erano a loro agio. Per Rojiblanco era difficile giocare o andare in vantaggio. counter perché la pressione belga era soffocante.

“Un gioco di prima classe”

Nel nord del Paese si parla della performance del Club Brugge. Il Club Brugge continua a fare acrobazie in Champions League: 9 su 9 dopo il match di fila contro l’Atletico Madrid, l’indirizzo dei nostri colleghi di Nieuwsblad. Secondo loro, la vittoria è a portata di mano. Questa statistica dimostra anche: “Tutte le squadre che hanno iniziato i gironi con un punteggio di 9 su 9 hanno potuto qualificarsi. Se questo non è rassicurante…”

Se gli spagnoli sottolineano l’importanza della Jutglà, lo è Mignoletto che spicca anche nelle Fiandre. “Gli abbiamo già dato lo stivale d’oro?”, ha suggerito Martin Brix, host di VTM. Ha anche commentato il gruppo, Gilles de Belde, che ha ricevuto questo prestigioso riconoscimento nella sua carriera. “Non c’è nient’altro da dire. Ancora una volta è stato di fondamentale importanza nei momenti cruciali. Puoi creare un video completo dei suoi salvataggi. Soprattutto in partite ad alta posta come questa dove la sua esperienza, qualità e concentrazione sono un vero valore aggiunto”. Il portiere deve distinguersi per vincere la Scarpa d’Oro. Ed è quello che fa lui”.

READ  Un po' di ottimismo: le 10 buone notizie in arrivo nei prossimi mesi

Per Het Laatste Nieuws, anche Marc Degryse è stato elogiato per Bruges. Ma ha voluto sottolineare l’importanza della collettività. “Chi avrebbe osato prevederlo? È al di là dei sogni più sfrenati.”Aggiunge il precedente diavolo rosso. “Il club ha vissuto una notte storica. Questa squadra gioca con molta fiducia e coraggio. In Champions fa un grande passo avanti. Dove prima non riuscivano a fare, ora stanno facendo le cose giuste al momento giusto”.

Secondo lui non è più possibile nascondersi, Brugge deve andare fino in fondo. “Le cose non possono più andare storte. Il club deve qualificarsi per il prossimo turno di Champions League e si qualificherà. Adesso possono anche ottenere le vittorie dei gironi. Sono in testa al girone con sei punti. Ha segnato sette gol, zero contro, cosa numeri!”