Luglio 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Johnny Depp non è l’unico partner a cui è abituata: Amber Heard perde le staffe per le domande dell’avvocato dell’attore

Si infuria in tribunale tra gli attori ex coniugi Amber Heard e Johnny Depp. In una registrazione audio nel mezzo del procedimento martedì, ha ammesso di averlo “schiaffeggiato” durante una discussione nel marzo 2015 in Australia, dove Johnny Depp stava girando il quinto episodio della saga “Pirati dei Caraibi”, definendolo “bambino “.

In questa conversazione registrata, l’attore afferma di aver dovuto andare in bagno di fronte all’ira di sua moglie.

In un altro teso scambio di martedì, anche Amber Heard ha dovuto litigare sulla sequenza degli eventi durante un episodio particolarmente traumatico della loro permanenza in Australia, quando Johnny Depp, sotto l’effetto di droghe, l’ha violentata con una bottiglia di alcol.

Amber Heard afferma che l’attore si sarebbe tagliato la punta del dito rompendo un telefono prima di attaccarlo, una versione che l’avvocato ha messo in dubbio alla luce della gravità di questa ferita.

L’attrice ha anche ammesso di non aver ottenuto un certificato medico né di aver visto un medico dopo il presunto brutale attacco.

“era colpevole”

Camille Vasquez ha anche fatto riferimento a una frase di Amber Heard nel diario congiunto della coppia: “Mi dispiace, a volte impazzisco”.

In altre registrazioni audio, Johnny Depp l’ha criticata per averlo insultato davanti a suo figlio urlando contro di lui per averle versato del vino e chiamando suo marito una “bambola” mentre rideva.

Johnny Depp sta accusando la sua ex moglie di aver rovinato la sua reputazione e carriera affermando in una colonna del Washington Post del 2018 di aver subito violenza domestica due anni prima, senza nominarlo.

READ  'My Swiffer Story': Miss Aquitaine reagisce alle polemiche sui suoi capelli (foto)

Chiede 50 milioni di dollari di danni. Ha contrattaccato e ha chiesto un doppio.

Inoltre, l’attrice di Aquaman ha anche spiegato perché Johnny Depp, dice, si è rifiutato di incontrare il suo sguardo dall’inizio del processo. “È perché è colpevole”, ha detto. “Sa che sta mentendo.”

L’attore 58enne, che ha testimoniato a fine aprile, ha ammesso il suo uso eccessivo di droghe e alcol, ma ha negato di aver alzato la mano su Amber Heard e ha insistito sul fatto che fosse violento.

Violento verso un altro partner?

L’avvocato di Johnny Depp, Camille Vasquez, ha concluso il suo interrogatorio citando le accuse secondo cui Heard ha picchiato la sua ex ragazza, Tasya Van Ree nel 2009. “Johnny Depp non è l’unico partner che lo ha aggredito”, ha detto alla miserabile star. Camille Vasquez si riferiva all’arresto di Amber Heard nel 2009. Due agenti avrebbero visto Heard dare un pugno al braccio a Van Rey e rimuoverle la collana. Amber Heard è stata arrestata dopo questi fatti, ma le accuse contro di lei sono state presto ritirate.

Poi Amber Heard ha denunciato una “campagna di calunnia” degli avvocati di Johnny Depp quando Camille Vasquez ha menzionato questi fatti.

Una relazione molto tossica

L’attrice ha spiegato, lunedì, di aver deciso di divorziare a maggio 2016 per paura per la sua vita, dopo un’altra discussione, durante la quale l’attrice le avrebbe lanciato un telefono.

Ha attirato le prime quattro settimane del processo su una “relazione altamente tossica” tra i coniugi, sullo sfondo dell’abuso di droghe e alcol da parte di Johnny Depp, e ha rivelato dettagli molto preliminari.

READ  Charlene di Monaco, radiosa, compare all'improvviso alla cerimonia di apertura (foto)

I due attori hanno iniziato una relazione nell’ottobre 2011 prima di sposarsi nel febbraio 2015. Il divorzio è stato annunciato all’inizio del 2017.

Le deliberazioni dovrebbero proseguire fino al 27 maggio, dopodiché i sette giurati si ritireranno per deliberazione.

Johnny Depp ha citato in giudizio la sua ex moglie negli Stati Uniti due anni dopo aver perso la sua prima causa per diffamazione a Londra contro il tabloid britannico The Sun, che lo definiva un “marito violento”.