Maggio 21, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Je n’aime pas Novak Djokovic; in dit des Chooses…”

Ammirare Roger Federer e Rafael Nadal, estimatori del seguente duetto tennistico italiano adriano Panal, trasmettono l’auto di Novak Djokovic, che funge da serie di citazioni sull’argomento. Djokovic, il campione di 20 campioni del Grand Chelem, è uno dei media più acclamati dalla critica al mondo, il principio della raison d’Aro sui vaccini.

Djokovic s’est defendu à plusiesur reprises, affermant qu’il n ‘absolument pas contre le vaccin, mais quil veut simulate avoir la liberté de choisir. “Je prends esempio su quel come Federer, cita setait e sera tocca tennis a moi”, un dclarm.

Panatta lors son passage su Rai Radio 1. “Nadal? J’aime watch ses match and surtout, je l’dmire d’un point vue humain” Djokovic? Il personale di Rien mais je ne l’aime pas, suis un peu mécontent de toutts lés dclarals qui a faite ces du dniris anni.

Sono un pass in modo perfetto “Par aileurs, Panatta a don avis sur on jeu de Matteo Berrettini et Jannik Sinner.” ‘autre’, di Pancatta su Berrettini et Sinner.

“Cosa c’è di così significativo nella testa di una capra?”

Panatta et Djokovic sont daccord sur un sentiment

Questa volta, Wimbledon è un intermedio aux joes russes e biolourses de partecipante au tournoi.

Il numero uno Mondial Djokovic nel dizionario ‘quote’s assolutamente contrives guerrillas è un enfant de la guerre, ma nell’ajouté quo’s poovait pas soutenir a Wimbledon.

Panatta is daccord avec Djokovic pour dire que linterdiction des jouvers russes e balarussiens aittait eccessivo. “Vuoi giocare a tennis russes esclusivamente a Wimbledon?

Panatta. “Inserisci altre scelte, Medvedev & Rublev hanno assemblato déj entar nel dccsacord ch queve fait leur pays, che sono alcuni dei più professionisti del tennis al mondo. Hai la fonte definitiva di live o accesso ai libri più interessanti in inglese mondo? ‘est stupide et dune hypocrisie total”

READ  Wall Street non è preoccupata per le fughe di notizie su Facebook. Mark Zuckerberg lo fa.