Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Itinerario delle vacanze: ecco i 10 consigli per risparmiare centinaia di euro in viaggio!

L’annuncio dei risultati della CEB è tradizionalmente considerato sinonimo di un periodo che milioni di cittadini attendono con impazienza. E forse ancora di più quest’anno a causa del tempo volubile – per non dire addirittura marcio – che ci accompagna ormai da nove mesi: questo fine settimana segnerà il primo grande spostamento di bestiame dell’estate. Sabato e domenica decine di migliaia di belgi andranno in vacanza alla ricerca del sole. Con Francia, Spagna e Italia le mete preferite dei nostri cittadini.

Secondo Touring, le partenze festive di sabato e domenica sono segnalate in arancione (traffico difficoltoso con qualche rallentamento) sulle tratte tedesche, austriache, svizzere e italiane, e in rosso in Francia.

Molti automobilisti potranno risparmiare notevolmente se si preparano un po’ per il loro viaggio. Ecco alcuni consigli per risparmiare diverse centinaia di euro sul viaggio di andata e ritorno.

1. Non fare rifornimento da nessuna parte

Identificare in anticipo le stazioni di servizio più economiche può comportare risparmi significativi. ©Sharvamalo – Notizie fotografiche

Il carburante resta la voce di spesa più importante. Un automobilista in partenza da Bruxelles per arrivare a Marsiglia consumerà almeno 60 litri di benzina mentre un’auto consuma in media 6 litri ogni 100 chilometri. Coloro che hanno l’opportunità di viaggiare attraverso il Granducato del Lussemburgo possono ottenere notevoli risparmi. Sul sito, il prezzo di un litro di gasolio è fissato a 1.525 euro contro un minimo di 1.646 euro in Belgio.

Per un pieno, un automobilista che riempie un serbatoio di carburante da 50 litri dovrà pagare solo 76,25 euro in Lussemburgo, contro 82,3 euro in Belgio. La differenza è di 12 euro andata e ritorno. Quindi, evita le stazioni di servizio lungo le autostrade. Seguono i prezzi massimi consentiti. La cosa migliore da fare è uscire dall’autostrada e recarsi ad un distributore di benzina nelle vicinanze.

Abbonamenti, sconti, aste, acquisti online, biglietti a 15 euro: quest’estate ecco come limitare la spesa nei parchi

READ  Migliaia di lavoratori che lavorano nei 440 negozi Aldi in Belgio trattengono il fiato, Myriam Delmy (Sitka) vuole rimanere ottimista

Quindi abbiamo calcolato tra una stazione di servizio situata sull’autostrada vicino a Valence e una situata nelle immediate vicinanze, fuori dall’autostrada. Nella prima, il litro di gasolio viene proposto a 1.904 euro. Nella seconda il prezzo è di soli 1.681 euro, anche se la stazione di servizio è a solo un chilometro dall’autostrada. Riempire 50 litri ti farà risparmiare circa 11€ (84€ invece di 95€). Oppure 22 euro andata e ritorno.

Alla fine, scegliendo la stazione di servizio giusta, è possibile risparmiare una trentina di euro andata e ritorno.

2. Scegli una guida rispettosa dell’ambiente

Adottare una leadership ambientale significa adottare una leadership economica. © Copyright (c) 2016 Thierry Camus/Shutterstock. Nessun utilizzo senza autorizzazione.

Secondo l’associazione francese per la tutela dei consumatori UFC-Que Choisir, riducendo la velocità di 10 km/h in autostrada si ottiene un risparmio di carburante di circa 10 litri. Su un viaggio andata e ritorno tra Bruxelles e Marsiglia, ciò significa un risparmio di circa 38 euro! Infine, un altro consiglio di guida: è meglio guidare con la marcia più alta per ridurre la velocità del motore. Ad esempio, a 110 km/h innestare la sesta marcia invece di restare in quinta.

3. Ridurre i pedaggi

Alcune autostrade sono gratuite in Francia. Non necessariamente perdono molto tempo. ©Shutterstock

In Francia gran parte delle autostrade sono a pedaggio. Ma non tutti. Per risparmiare è meglio prendere le autostrade gratuite. Molti siti ti permettono di pianificare il tuo viaggio ovunque in Europa scegliendo il percorso più veloce o più economico.

Per un viaggio tra Bruxelles e Perpignan, ad esempio, passare per Lione richiederebbe di pagare 99,1 euro di pedaggio per l’intero viaggio per il percorso più breve, mentre passando per il Massiccio Centrale e la sua autostrada gratuita si ridurrebbero fino a 35,50 euro di pedaggio. Ciò significa un risparmio di € 127 andata e ritorno. Il piccolo inconveniente è che il viaggio durerà un’ora. Tieni presente che alcune tariffe sono anche più economiche se viaggi di notte.

READ  Dopo aver annullato il suo piano di compensazione, Elon Musk vuole trasferire Tesla in Texas | mondo

4. Ridurre l’aria condizionata

L’aria condizionata è confortevole. Ma fissarlo troppo basso aumenta anche il costo del viaggio. © Copyright (c) 2022 MVelishchuk/Shutterstock. Nessun utilizzo senza autorizzazione.

L’uso moderato dell’aria condizionata può anche consentire di realizzare risparmi significativi. In passato, l’Agenzia francese per la transizione ecologica (Ademe) stimava che il funzionamento dei condizionatori comportasse un consumo eccessivo di un litro ogni 100 chilometri. Oppure una trentina di euro andata e ritorno. Secondo Adeem, impostare il condizionatore a 25°C anziché a 20°C quando la temperatura esterna è di 30°C ridurrebbe il consumo di carburante di circa l’8% in città e del 5% in autostrada.

5. Lascia il cibo

Il panino triangolare è un must nel percorso delle vacanze. Ma grava sul bilancio. ©Belga

Una buona preparazione per il tuo viaggio include anche pensare al cibo che mangerai. Molti automobilisti sceglieranno di optare per il tradizionale triangolo con burro e prosciutto acquistato nell’area di servizio dell’autostrada. Il che può gonfiare significativamente il tuo voto finale. Un panino con bevande può costare tranquillamente 10€, e bisogna comunque aggiungervi bevande e altri snack. Tra andata e ritorno il conto finale potrebbe aggirarsi intorno ai cento euro per quattro persone, mentre per fare la spesa nel negozio più vicino non basteranno più di una ventina di euro.

TENDENZA VIAGGI: “Overlooked Destinations”, 10 luoghi ancora incontaminati dal turismo di massa

6. Controllare la pressione dei pneumatici

Controlla la pressione dei pneumatici, che è un cenno alla sicurezza stradale oltre che al tuo portafoglio. © Copyright (c) 2021 Crassula/Shutterstock. Nessun utilizzo senza autorizzazione.

Anche gli pneumatici possono avere un impatto sull’usura dell’auto. Molti studi in passato stimavano che il consumo di un’auto con pneumatici sgonfi aumentasse del 10% rispetto ai pneumatici normali. Su un viaggio tra Bruxelles e Marsiglia, ciò significa un costo aggiuntivo di 20 euro andata e ritorno, oltre a generare rischi per la sicurezza stradale.

7. Pensa in termini di miniature

In alcune città è necessario avere l’ecobollino se si vuole evitare la multa. © Agenzia France-Presse

Per combattere l’inquinamento urbano, molte città hanno deciso di creare zone a basse emissioni, simile a quanto accaduto a Bruxelles. Alcuni veicoli sono completamente vietati, altri necessitano di un permesso, tramite adesivi apposti sul parabrezza del veicolo.

READ  Guerra in Ucraina: impossibile sostituire le gaz russe in Europa dans l'immédiat, selon TotalEnergies

È il caso di una quindicina di paesi dell’Unione Europea. In assenza di adesivi (si vendono a 4,76 euro in Francia, 15 euro in Germania), la multa può essere salata.

Attenzione però alle truffe. È meglio affidarsi ai siti ufficiali piuttosto che cercare di racimolare qualche centesimo tramite altri siti.

8. Alleggerisci la tua auto il più possibile

Distribuire correttamente il peso dei bagagli in auto: una questione di sicurezza stradale ma anche di usura degli pneumatici e di consumo di carburante. © Copyright (c) 2014 Africa Studio/Shutterstock. Nessun utilizzo senza autorizzazione.

Più l’auto è carica, più consuma. Quindi è meglio andare leggeri. Evita di portare tre sacchi di vestiti per portarne solo pochi. Secondo diversi studi, un aumento di peso di 100 kg può comportare un consumo in eccesso del 5%. Oppure circa 20 euro andata e ritorno tra Bruxelles e Marsiglia.

9. Limitare gli elementi esterni

I box da tetto consentono di trasportare più cose ma possono comportare un consumo in eccesso del 18% ©HandiWorld

Gli oggetti esterni come biciclette, rimorchi o box da tetto aumentano i consumi. Nel 2020 Touring stima un aumento dei consumi del 18% dovuto alla sola presenza del box da tetto. Sono circa 40€ per un viaggio di andata e ritorno tra Bruxelles e Marsiglia. È meglio farne a meno quando possibile.

Crema solare, medicinali e repellente per zanzare: questi gli indispensabili da portare nel beauty case in vacanza o ad un festival

10. Previsioni del traffico

Andare nelle ore di punta è una pessima idea sia in termini di tempo che di costo del viaggio. ©Eric Vidal

Più il traffico è intenso, più è probabile che tu debba frenare e accelerare. Tuttavia, è meglio avere la massima velocità possibile. Anche uscire dalle ore di punta e fare pause tempestive può aiutare a ridurre i consumi. Ridurre il costo del viaggio.

Conclusione

Più il traffico è intenso, più è probabile che tu debba frenare e accelerare. Tuttavia, è meglio avere la massima velocità possibile. Anche uscire dalle ore di punta e fare pause tempestive può aiutare a ridurre i consumi. Ridurre il costo del viaggio.