Attualità Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA Salerno

Isabella non ce l’ha fatta. La principessa ora è un angelo

“Isabella ha spiegato le sue ali questo pomeriggio. Non ci aspettavamo che ci lasciasse così in fretta. Era tranquilla e senza dolore, circondata dall’affetto di mamma e papà, della famiglia e degli amici. Adesso è un bellissimo angelo ed è volata in paradiso. Ci vediamo presto piccola”.

Con questo messaggio – lasciato sulla bacheca Facebook del gruppo organizzato per raccogliere i fondi necessari a garantirle le cure sanitarie per combattere il tumore al cervello che l’aveva condannata – mamma Assunta Trapanese e papà Victor Ortiz hanno fatto sapere che, dopo una battaglia durata anni, la piccola Isabella non ce l’ha fatta. È morta in Gran Bretagna alle 5 del pomeriggio di sabato.

La bambina – di origini cavesi ma che viveva a Manchester con i genitori – era stata destinataria, a partire dal febbraio del 2018, di una raccolta fondi e di varie iniziative di solidarietà, partite proprio da Cava de’ Tirreni, per sostenere la famiglia nelle costose spese mediche per i trattamenti sperimentali a cui Isabella doveva sottoporsi. La piccola era affetta da Dipg, un tumore raro e non operabile, che lentamente la stava privando delle funzioni corporee primarie e vitali e che – se non combattuto – l’avrebbe portata all’incapacità di muoversi, parlare, comunicare fino alla morte. Ad aprile dello scorso anno la bambina era stata sottoposta all’ennesimo intervento chirurgico per rallentare la crescita del tumore, con l’inserimento a livello cerebrale di sondini per l’incanalamento dei medicinali chemioterapici direttamente sull’area del cervello interessata dalla massa tumorale.

«A giugno 2017 – raccontavano i genitori di Isabella nel filmato che accompagnava l’avvio della raccolta fondi – alla nostra bambina è stato diagnosticato un tumore terminale al cervello. Dopo sei settimane di radioterapia e chemioterapia iniziate a luglio, le sue condizioni sono migliorate ma purtroppo il tumore ha ripreso ad espandersi. In poco tempo Isabella non riuscirà più a parlare, a camminare, a mangiare e forse nemmeno a respirare. Non ci sono cure per questo tipo di tumore e non può essere rimosso chirurgicamente, la nostra ultima speranza è quella di provare una cura sperimentale all’estero. Ci appelliamo a voi per aiutarci a raccogliere i fondi per poterla curare e mantenere in vita».

Solo in città erano stati raccolti circa 15 mila euro. In totale, comunque, sarebbero serviti circa 135 mila sterline e sul web la raccolta fondi aveva superato le 42 mila sterline. Somma però che non ha permesso alla piccola Isabella di vincere la sua dura battaglia. Aveva passato l’ultimo periodo circondata dall’amore più assoluto: i genitori l’avevano portata a Dinsyland e lo scorso 22 settembre organizzato per lei un party a tema principesse Disney. Martedì scorso, però, la corsa in ospedale perchè Isabella non riusciva a deglutire. Alimentata da un sondino, sarebbe stata dimessa a giorni ma sabato la situazione si è complicata anche a livello respiratorio e la piccola non ce l’ha fatta.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi