Febbraio 4, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Iran: abolita la polizia morale

Questa istituzione è stata oggetto di critiche dopo la morte, a settembre, di Mohsa Amini, arrestato per aver violato il codice di abbigliamento della Repubblica islamica.

Tempo di lettura: 1 minuto

IlIl procuratore generale iraniano, Mohammad Jaafar Montazeri, ha annunciato l’abolizione della polizia morale da parte delle autorità competenti, ha riferito domenica l’agenzia di stampa degli studenti iraniani.

Sabato sera nella città santa di Qom, ha detto: “La polizia morale non ha niente a che fare con la magistratura, e chi l’ha istituita l’ha abolita”.

Durante un convegno religioso, il Procuratore Generale ha risposto alla domanda di un partecipante che gli chiedeva “Perché la Vice Squadra è stata chiusa?”


Leggi anche
Dagli anni ’70 ad oggi, l’Iran è stato scoperto, perso e rivisitato

La vice polizia, nota come Gasht-e Ershad (pattuglie di guida), è stata creata sotto il presidente ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad, per “diffondere una cultura della decenza e del velo”.

È composto da uomini vestiti di verde e donne che indossano un chador nero che copre la testa e la parte superiore del corpo.

Questa unità ha iniziato le sue prime pattuglie nel 2006.

Questa istituzione è stata oggetto di critiche dopo la morte, a settembre, di Mohsa Amini, arrestato per aver violato il codice di abbigliamento della Repubblica islamica.


Leggi anche
Iran: “I mullah non hanno legittimità agli occhi dei giovani”

READ  Russia e Stati Uniti vogliono esplorare insieme Venere