Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Invia “robot di precisione” per combattere il cancro nel corpo

Secondo una relazione di inverso Pubblicato la scorsa settimana, gli scienziati hanno escogitato un nuovo modo per somministrare composti antitumorali, chiamati enterotossine, ai tumori utilizzando batteri robotici guidati da un campo magnetico.

Questi batteri agiscono come “microbot” in grado di rintracciare un tumore specifico e aggirarlo. Quindi rilasciano le proprie sostanze chimiche che combattono naturalmente il cancro e riducono il tumore.

“Il cancro è una malattia così complessa che è difficile combatterla con una sola arma”, ha affermato Simon Schürel Fink, scienziato di micro-robot presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Zurigo, in Svizzera, e uno degli autori del nuovo studio . .

Una volta che questi microbi appena modificati entrano nel tumore, “in pratica hai una minuscola nano-fabbrica che continua a rilasciare molecole che possono essere tossiche per le cellule tumorali”, ha aggiunto Shurley Fink.

Un’idea nuova ed entusiasmante

Il ricercatore ha avuto l’idea di utilizzare i magneti per indirizzare i batteri a pensare che alcuni tumori siano inoperabili a causa della loro posizione inaccessibile. Ma non c’erano molti batteri che potevano essere controllati dai magneti per raggiungere quelle destinazioni.

Tuttavia, un gruppo speciale di batteri acquatici possiede questa proprietà speciale: i batteri magnetici. I batteri usano i minuscoli cristalli di ferro prodotti nei loro corpi come una bussola interna, rendendoli vulnerabili all’orientamento della forza magnetica.

Per testare la capacità delle creature di colpire le cellule tumorali, il team di Schürle-Finke ha dotato i batteri di marcatori fluorescenti e nanoparticelle piene di farmaci. Il risultato sono stati robot batterici geneticamente modificati che potrebbero essere spinti da nanoparticelle a rilasciare composti antitumorali al momento giusto.

È stato testato su topi cancerosi

Successivamente, hanno testato i robot su topi cancerosi iniettandoli con robot batterici. Hanno anche usato un campo magnetico esterno per dirigere i batteri nei tumori dei topi. Sono stati in grado di raggiungere questo obiettivo con una precisione tre volte superiore a quella del gruppo di controllo che non era esposto a nessun campo magnetico.

READ  Windows 11, perché Microsoft ha deciso di pubblicare due nuove "build"?

leggi di più in un altro significato