Ambiente Associazioni Attualità Campania EVIDENZA Nocera Inferiore Salerno

Invasioni digitali al Castello del Parco Fienga di Nocera Inferiore

Invasioni digitali

L’associazione “Ridiamo Vita al Castello” promuove la giornata “LiberAzione dei Beni Comuni” che rientra nella manifestazione nazionale “Invasioni digitali”

Martedì 25 aprile, nel giorno della celebrazione dell’anniversario della Liberazione d’Italia, sarà aperto il Castello del Parco Fienga di Nocera Inferiore. L’iniziativa, che rientra nell’ambito della più ampia manifestazione nazionale Invasioni digitali, vedrà l’apertura straordinaria del sito storico dalle ore 9:00 alle ore 20:00. L’evento è a cura dell’associazione Ridiamo Vita al Castello.

“LiberAzione dei Beni Comuni” è lo slogan promosso dai volontari dell’associazione. Le aziono sono così volte a ridare luce ai beni comuni come patrimonio dell’intera comunità. In tale prospettiva, proprio nell’occasione della Liberazione, grazie all’impegno e alla passione dei tanti giovani volontari che invitano la cittadinanza ta godere, con rispetto ed educazione, della meravigliosa bellezza offerta dal Castello del Parco Fienga.

Il programma della giornata prevede, oltre alle visite guidate, la partecipazione alle “Invasioni digitali”, evento che si svilupperà con il coinvolgimento attivo dei cittadini intervenuti attraverso la pubblicazione sulle piattaforme social media di fotografie in formato digitale con oggetto il Castello del Parco Fienga. Hashtag #invasionidigitali. Inoltre, ognuno potrà unirsi al pranzo sociale con i volontari ed a proseguire, al tramonto, la commemorazione della Liberazione d’Italia mediante la lettura dei primi 12 articoli della nostra Costituzione, concludendo poi sull’incantevole cornice del belvedere con il concerto al violoncello del maestro Antonio Amato che eseguirà en plein air brani scelti di Bach.

Per una giornata di impegno civile all’insegna della socialità e dell’allegria, riecheggerà allora un unico coro: «LiberAzione dei Beni Comuni, il 25 aprile 2017 al Castello del Parco Fienga, la comunità si riappropria di ciò che è suo».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi