Novembre 27, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Indignazione contro la democrazia”: i nipoti di JVPK esortano Pita a pubblicare i record di omicidi

Suo cugino, l’ex rappresentante del Rhode Island Patrick Kennedy, ha affermato che i record dovrebbero essere rilasciati non solo per la sua famiglia, ma per i cittadini americani “che hanno lasciato una cicatrice sull’anima di questa nazione che ha perso non solo il presidente di un paese, ma la promessa di un futuro più luminoso.

“Per il bene del paese, tutto deve essere messo fuori in modo che ci sia una maggiore comprensione della nostra storia”, ha detto Patrick Kennedy.

I documenti dovevano essere classificati nel 2017, ma il presidente Donald Trump ha posticipato il rilascio di quattro anni.

1992 John F. La decisione di Biden di perseguire la politica di assassinio di Trump è stata una sorpresa per storici ed esperti mentre prestava servizio al Senato degli Stati Uniti quando il Kennedy Assassination Collection Act è stato approvato all’unanimità al Congresso. La legge è stata approvata in risposta alle domande sollevate dal film di Oliver Stone del 1991 “JFK”, che ha istituito un comitato di revisione indipendente per raccogliere tutti i file del governo sul massacro e renderli pubblici. La maggior parte dei documenti è stata pubblicata tra il 1994 e il 1998. Solo i documenti riservati più esclusivi sono riservati.

Biden è stato il primo membro del Senato ad essere assassinato da Kennedy ed era un parente irlandese-americano dell’ex principe Ted Kennedy, fratello del defunto presidente e padre di Patrick Kennedy, un principe politico.

La Casa Bianca ha rifiutato di commentare.

Sottolinea Nota presidenziale È stato rilasciato venerdì in ritardo, in una dichiarazione scritta della Casa Bianca che cercava di garantire la massima divulgazione delle informazioni entro la fine del 2022, affermando che “i record precedentemente nascosti e le informazioni trattenute da record precedentemente rilasciati saranno restituiti” e “l’amministrazione Biden formare un governo completo”. La nota del presidente consiglia all’Archivio nazionale di elaborare un piano per digitalizzare l’intera collezione di oltre 300.000 documenti.

READ  Video - Lady Gaga mostra il suo eccellente accento italiano nel trailer di "House of Gucci"

Un portavoce di Trump ha rifiutato di commentare il motivo per cui ha ritardato il rilascio completo delle registrazioni dopo aver sottolineato che voleva rendere pubbliche le registrazioni nel 2017.

Tra le altre domande senza risposta, i post Può fare luce L’agente della CIA Phil Harvey ha viaggiato da Roma a Dallas prima del misterioso assassinio e del ruolo della compagnia nel complotto per assassinare il dittatore cubano Fidel Castro e le sue strategie di sorveglianza?

La maggior parte dei 15.000 documenti in questione sono della CIA e, in misura minore, del Federal Bureau of Investigation. Alcune parti di esse sono pubblicate in una sola parola o in intere pagine annerite. Secondo l’Archivio Nazionale.

Se i documenti fossero mai pubblicati, non rivelerebbero le identità degli altri potenziali assassini di Kennedy. Roberto F. Kennedy Sr., il fratello del presidente, e il nome del figlio che ha parlato con Politico non credeva alla storia ufficiale dell’assassinio, ha detto David Talbot, autore di “Brothers: The Hidden History of the Kennedy Years”. “La scacchiera del diavolo”.

“RFK è il primo “teorico della cospirazione” di JFK, il procuratore generale degli Stati Uniti”, ha affermato Talbot. “Qualsiasi giornalista o storico serio che prenda questo sul serio arriverà alla stessa conclusione: è Lee Harvey Oswald, ‘un battitore’, e la Commissione Warren sta cercando di coprire il crimine, non il crimine in modo onesto”.

Roberto F. Kennedy Jr. era d’accordo con la convinzione di suo padre che suo zio fosse stato ucciso come parte di una cospirazione più ampia. Kennedy, che era una figura controversa nella sua famiglia a causa della sua difesa contro i vaccini, ha anche detto che non credeva che Sirhan avesse ucciso suo padre. Contraddizioni Con i suoi fratelli e altri parenti.

READ  Video - Lady Gaga mostra il suo eccellente accento italiano nel trailer di "House of Gucci"

Sia lui che Patrick Kennedy hanno affermato di essere stati lontani dal discutere del massacro di JFK e delle cose ad esso collegate perché era stato così doloroso fino ad oggi.

Patrick Kennedy ha rifiutato di commentare se crede alla storia ufficiale dell’assassinio. Ha detto che non sapeva che i documenti sarebbero stati rilasciati il ​​15 dicembre, ma sperava che alla fine Biden avrebbe fatto la cosa giusta e li avrebbe resi pubblici. Ha descritto il presidente come “qualcuno che ama la mia famiglia e questo Paese e ha un cuore pieno di compassione e amore”.

“Viviamo in un’epoca di molte teorie del complotto. C’è una tendenza a diffidare del governo in generale”, ha detto. “C’è molta ambiguità burocratica. Ogni agenzia deve esercitare il proprio diritto di modificare determinate aree [of the records] Sai come promuovere l’intera teoria del complotto.