Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Inchiesta Servalli/Senatore: “Vicenda che ci ha scosso, ma che risolveremo in tempi rapidi”

La vicenda giudiziaria in consiglio comunale

Cava de’ Tirreni. Il consigliere di minoranza Luigi Petrone porta in assise cittadina la vicenda giudiziaria che sta interessando in questi giorni il sindaco Vincenzo Servalli e il vice Nunzio Senatore e che nelle scorse settimane ha scosso Palazzo di Città.

Il rappresentantedel gruppo di minoranza che fa capo al consigliere comunale Luigi Petrone, ha presentato ieri all’attenzione del Consiglio Comunale un’interrogazione per avere dal sindaco Vincenzo Servalli una serie di riscontri a riguardo.

«È intenzione del gruppo “La Fratellanza” – ha specificato Petrone – condurre una battaglia con correttezza per l’interesse della comunità, senza attacchi personali e strumentali nei confronti degli amministratori coinvolti».

La replica di Servalli

Un confronto a cui il sindaco Servalli non si è sottratto riepilogando l’intera vicenda e aggiornando sugli sviluppi, mantenendo ad ogni modo il riserbo sul prosieguo degli accertamenti.

Il primo cittadino, infatti, interrogato da Petrone, ha ribadito che – pur se nella fase preliminare delle contestazioni mosse a lui e Senatore – è sicuro che tutto sarà chiarito.


«Siamo in una fase preliminare nella quale sono state fatte delle contestazioni a me in qualità di sindaco e al vice sindaco Nunzio Senatore riguardano contributi previdenziali versati dal Comune all’Inps e che, su una base di una nostra attestazione 2017, si ritiene non dovessero essere versati – ha spiegato il sindaco Vincenzo Servalli –. Nel frattempo abbiano inoltrato una consulenza tecnica alla Procura con le nostre argomentazioni. Come è possibile immaginare, su queste cose c’è un segreto istruttorio da rispettare. Sia io che Nunzio Senatore siamo assolutamente certi che relativamente a tale vicenda la nostra situazione sarà chiarita».

«Ad ogni modo -conclude – dovremmo continuare a mantenere stretto riserbo nel rispetto delle attività di accertamento che si stanno svolgendo. Mi auguro che potremo recuperare quanto prima una nostra serenità significativamente turbata da questa vicenda, anche se siamo sicuri che tutto verrà chiarito per tornare nel modo migliore a prestare il nostro servizio alla città».

Leggi anche: Cava. Contributi INPS pagati dal Comune: Servalli e Senatore nel mirino della GdF

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi