Campania Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA video

Inchiesta Servalli/Senatore, Murolo: “Convocherò la Commissione Controllo e Garanzia”

“Attaccare a vuoto e sconsideratamente è lontano dal nostro modo di fare”

Cava de’ Tirreni. A due giorni dalla bufera giudiziaria che ha coinvolto il sindaco Vincenzo Servalli e il vice Nunzio Senatore, chiamati a rispondere dell’indebita percezione di oneri previdenziali dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore si susseguono le reazioni del mondo politico cittadino, dall’attestato di stima alla richiesta in tempi brevi di chiarimenti sui fatti contestati.

In questo secondo filone si muovono i consiglieri di opposizione di Siamo Cavesi, Forza Italia, Fratelli d’Italia e La Fratellanza che nel comunicato congiunto diramato in merito alla vicenda giudiziaria hanno definito i fatti contestati ai due amministratori, e il conseguente sequestro delle somme sui loro conti estremamente imbarazzanti, ma di riservarsi di valutare tutte le iniziative da avviare, oltre che di effettuare ulteriori approfondimenti sulla vicenda.

Abbiamo chiesto, quindi, maggiori dettagli al consigliere comunale di “Siamo cavesi”, Marcello Murolo, anche in qualità di Presidente della Commissione Controllo e Garanzia.

“A breve convocherò la Commissione – ci dice Murolo – sentirò il vice Presidente della Commissione e il Presidente del Consiglio comunale per acquisire in tempi brevi tutta la documentazione per la valutazione dei fatti. Al momento non possiamo che essere garantisti, attaccare a vuoto e sconsideratamente è lontano dal nostro modo di fare”.

Leggi anche: Cava. Contributi INPS pagati dal Comune: Servalli e Senatore nel mirino della GdF

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi