Ambiente Campania Caserta Comunicato Stampa EVIDENZA Napoli Salerno

Incendi, denuncia Legambiente :”In Campania 13.037 ettari bruciati in tre mesi”

la red - roghi

In Campania tra maggio e luglio sono andati in fumo 13.037 ettari di superfici boschive, quattro volte la superficie bruciata in tutto il 2016.

Un’ estate di fuoco in tutti i sensi. E’ questo che emerge dagli ultimi dati aggiornati al 26 luglio da Legambiente e raccolti dalla Commissione europea nell’ambito del progetto Copernico per monitorare e mappare uno dei fenomeni più devastanti in Italia e nel resto d’Europa.

“Primo posto” per la provincia di Salerno con 6.007 ettari distrutti dal fuoco, segue la Provincia di Napoli con 3.143 ettari bruciati, dove si registra il disastro ambientale piu’ grave del Vesuvio e la Provincia di Caserta con 3.064.

Numeri drammatici- commenta Legambiente- con inestimabili danni agli ecosistemi colpiti ed effetti sulla già precaria tenuta idrogeologica del territorio e sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici. A cui si aggiunge un danno economico enorme se  ogni ettaro di bosco distrutto dal fuoco, costa alla collettività circa 20mila euro tra attività di spegnimento e rinverdimento, smaltimento dei residui e legna perduta nell’incendio.

Dal 11 al 13 luglio in tutte le province nessuna esclusa, le fiamme sviluppatesi quasi in contemporanea hanno distrutto 4.828 ettari, in 72 ore bruciata, il 37% della superficie totale in questi ultimi tre mesi.

“Se è vero che le temperature torride e la scarsa manutenzione dei boschi rappresentano un mix esplosivo per l’innesco- commenta Michele Buonomo, presidente regionale Legambiente- la Campania, però, salvo eccezioni, brucia per colpa della mano criminale dell’uomo, piromane o no, per il perseguimento di interessi economici.”

“La regione- denuncia Legambiente- si trova in fortissimo ritardo con le attività di prevenzione e gestione delle emergenze”.

Ha approvato solo il 21 luglio il Piano AIB 2017 e le relative modalità attuative e ha definito e sottoscritto solo il 15 luglio la convenzione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per lo svolgimento delle essenziali funzioni ad esso delegate, destinando la somma complessiva di circa 600.000 euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi