Ambiente Campania

Incendi boschivi nel salernitano: il dispositivo di contrasto dell’Arma dei Carabinieri

Provincia di Salerno. L’Arma dei Carabinieri, con la sua componente Forestale, ha predisposto e avviato un dispositivo di prevenzione per contenere gli incendi boschivi con un dispiegamento di forze specializzate per il monitoraggio delle aree più a rischio: il Cilento e l’Agro Nocerino Sarnese.

La provincia di Salerno ha un consistente patrimonio boschivo che si estende per una superficie di 230.419 ettari pari al 52% dell’intera superficie boscata della regione Campania (che si estende per 445.274 ettari).

Le evidenze fisiche e quelle info-investigative relative agli eventi registrati negli ultimi cinque anni evidenziano che ben il 67% degli incendi ha origine dolosa.

Il 13 giugno scorso la Giunta della Regione Campania ha emanato con il quale rende noto lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi su tutto il territorio regionale per il periodo 15 giugno/30 settembre 2019.

Il decreto contempla, fra gli altri, il divieto assoluto di dare fuoco a residui vegetali e forestali punito con sanzione amministrativa fino a 500 euro. Nelle aree e nei periodi a rischio di incendio boschivo sono inoltre vietate tutte le azioni determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio con sanzioni a fino 10.329,00 euro.

L’Arma dei Carabinieri vede impegnate le sue articolazioni territoriali ed i militari della specialità forestale nella prevenzione e repressione dei reati di incendio boschivo con l’attivazione di uno specifico dispositivo di controllo.

Il dispositivo è modellato sull’analisi del rischio e della serialità degli eventi e prevede zone a maggior impatto nelle quali sono organizzati specifici servizi di vigilanza preventiva con l’impiego di un maggior numero di militari e l’installazione di dispositivi di videosorveglianza.

Il dispositivo coinvolge le articolazioni regionali della Protezione Civile preposte alla lotta AIB e le associazioni di volontariato che hanno sottoscritto protocolli d’intesa con il Comando Generale dell’Arma, attribuendo l’indirizzo ed il coordinamento delle attività alle pattuglie dei Comandi Carabinieri Forestale.

Fondamentale nell’azione di contrasto del fenomeno e nella repressione del reato di incendio boschivo è la tempestività e puntualità delle comunicazioni, oltre che la partecipazione dei cittadini ai quali rivolto l’invito alla collaborazione con le istituzioni attraverso i numeri di pronto intervento 112, 1515 e 800449911 (Regione Campania).

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi