Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“In caso di forte esposizione al sole può provocare ustioni agli occhi”: Il colore degli occhiali è legato alla protezione dai raggi ultravioletti?

“Le ondate di caldo possono causare seri problemi di salute che spesso vengono sottovalutati”.

Oggi: la salute degli occhi

Quando il sole splende, siamo felici di ricordare a chiunque ascolti l’importanza di proteggere la nostra pelle. Viene spesso menzionata la protezione degli occhi. Tuttavia, se stiamo attenti, potrebbe non avere senso ricordare alcuni consigli con l’avvicinarsi delle vacanze. La direttrice associata del Dipartimento di Oftalmologia dell’Ospedale Universitario di Bruxelles (HUB), la professoressa Lavinia Postolache, ci mette in guardia dai pericoli della stella sole, soprattutto durante l’estate.

La professoressa Lavinia Postolache, direttrice associata del Dipartimento di Oftalmologia dell'Ospedale Universitario di Bruxelles (HUB).
La professoressa Lavinia Postolache, direttrice associata del Dipartimento di Oftalmologia dell’Ospedale Universitario di Bruxelles (HUB). © Dott

Nella tua specialità, quali sono i principali motivi di consulenza direttamente legati al periodo estivo? Come prevenirlo?

Le principali malattie che affrontiamo in questo periodo dell’anno sono le allergie oculari. In generale, questa è un’allergia a vari pollini. In caso di allergia nota e diagnosticata, può essere somministrata una profilassi antiallergica poco prima del periodo critico. Per evitare che i pollini entrino in casa, è meglio ventilarla durante la notte. Il trauma, generalmente minore, è un altro motivo per la consultazione. Ad esempio, potrebbe essere utile ricordarsi di indossare occhiali protettivi durante le attività di bricolage o di giardinaggio. Anche le punture di insetti intorno agli occhi possono portare alla consulenza. Per ridurli possiamo consigliarvi l’uso di un repellente da applicare sulla pelle, soprattutto se siete in vacanza in una zona dove gli insetti sono comuni.

In generale, per i problemi agli occhi, quali sono i segnali che dovrebbero allertarvi e spingervi a consultare senza indugio un medico?

In caso di allergia, prurito, occhi arrossati, lacrimazione o addirittura palpebre gonfie sono tutti segnali che richiedono una visita medica. Quando si tratta di shock, anche gli occhi rossi e/o il dolore sono segnali di allarme. Per quanto riguarda le punture di insetti, quando la palpebra si gonfia, a volte al punto da non riuscire ad aprire l’occhio, non bisogna esitare a rivolgersi al medico.

READ  Scopri una selezione di cuffie wireless, e scegli il paio che fa per te: approfitta, sono in saldo!

Quali sono gli errori più comuni che commetti?

L’errore principale è aspettare l’inizio dell’anno scolastico per una consulenza in caso di problemi agli occhi.

Quali sono i più grandi malintesi sulla salute degli occhi?

È un malinteso comune che indossare gli occhiali possa essere pericoloso quando un bambino fa sport o gioca perché potrebbe causare rotture e lesioni agli occhi. Al contrario, purché dotati di una montatura adeguata, gli occhiali proteggono gli occhi in caso di trauma. Inoltre, devi sapere che anche i vetri trasparenti hanno un grado di protezione dai raggi UV.

Nello specifico, come possiamo proteggere al meglio gli occhi dei bambini dal sole?

Gli occhiali per bambini devono essere innanzitutto comodi (non troppo larghi, non troppo piccoli, non troppo vicini all’occhio). Senza questo si può arrivare al rifiuto, sia che si tratti di occhiali da vista che di occhiali da sole. Il telaio deve essere di plastica. Sono da evitare i naselli con punta in metallo, perché possono deformarsi e ferirsi in caso di trauma. Una lente in policarbonato sarà più durevole e fornirà anche protezione UV. Per gli occhiali da sole, è importante che siano di buona qualità con gli standard CE UV 400, e dovresti assicurarti di avere una montatura che copra bene la zona intorno agli occhi, preferibilmente in caso di esposizione molto elevata come il bordo degli occhi occhio. Occhio al mare e in montagna con protezione laterale.

Per gli adulti, verde, giallo, marrone, nero…, Il colore delle lenti degli occhiali da sole è importante per la protezione degli occhi? Possiamo dire che più il vetro è scuro più è protetto?

READ  Mastodon: quali sono le differenze con Twitter?

Più scure sono le lenti, minore è il riflesso della luce visibile, ma la colorazione non è necessariamente legata alla protezione UV. Per assicurarti di essere ben protetto dai raggi UV, dovrai assicurarti di avere il marchio CE all’interno delle stanghette dei tuoi occhiali, il che significa che le lenti soddisfano gli standard europei e un indice UV 400 che garantisce una protezione al 100% contro i raggi UV. UVA e UVB. Per garantire una buona protezione è necessario controllare il marchio CE, UV 400. Per quanto riguarda i colori, le tonalità del grigio alterano meno i colori mentre i verdi e i marroni migliorano il contrasto. Il colore giallo/arancione migliora la percezione della profondità in condizioni di scarsa illuminazione. È ideale per la pesca, il tiro, ecc.).

Questo ladro silenzioso colpisce più del 2% della popolazione dai 40 anni in su: “Molti belgi non si rendono conto di esserne colpiti”

Le lenti degli occhiali da sole si usurano con il tempo? Se sì, dopo quanti anni?

In generale, gli ottici consigliano di cambiare gli occhiali da sole ogni due anni, ma ciò dipende in gran parte dalle condizioni in cui si trovano e dalla loro manutenzione. Come consiglio ricordiamo che non bisogna indossare occhiali griffati perché danneggiano il trattamento anti-UV, non tenerli su un tavolo alla luce ma riporli in un luogo riparato o nella loro scatola quando non li usi e prova ad acquistare lenti di alta qualità che dureranno più a lungo.

Il colore degli occhi è legato alle allergie? Gli occhi chiari sono più fragili?

Le persone con gli occhi chiari possono essere più suscettibili ai danni UV a causa di una minore quantità di melanina. Ciò può aumentare il rischio di sviluppare alcune condizioni oculari associate all’esposizione ai raggi UV a lungo termine, come pterigio, ossiuri o cataratta crostosa. Anche gli occhi scuri non sono completamente al sicuro dagli effetti dei raggi UV e necessitano anch’essi di protezione.

READ  Artemis 1, Back to the Moon: come seguire il video live del decollo

Per gli occhi dei bambini: cosa è più dannoso: gli schermi o il sole? Oppure il rischio è diverso?

Entrambi hanno effetti dannosi ma a parità di durata l’esposizione senza protezione alla luce intensa è più pericolosa per gli occhi. Il sole può causare ustioni alla pelle intorno agli occhi e, in caso di esposizione intensa, può portare alla fotocheratocongiuntivite, cioè ustioni agli occhi. L’esposizione ai raggi UV provoca effetti cumulativi con conseguenze più avanti nella vita, come il rischio di cancro della pelle (dal 5 al 10% si verifica nella zona periorbitale), ispessimento congiuntivale o cataratta con croste. Per quanto riguarda gli schermi, possono causare affaticamento agli occhi. Anche il rischio di sviluppare miopia aumenta, non direttamente a causa degli schermi, ma a causa del maggiore sforzo per guardare da vicino e del minor tempo trascorso all’aperto guardando in lontananza.

Se dovessi dare solo tre consigli, quali sarebbero?

Non esitate a consultare in caso di problemi. Proteggi i tuoi occhi con occhiali da sole o occhiali protettivi, a seconda dei casi, ed evita di strofinarti gli occhi, poiché ciò potrebbe portare a complicazioni.

“Ho perso la faccia, non ho più occhi, non ho più sguardo”.