Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il volo TUI si trasforma in un incubo per Catherine e Tom: “Non voleremo mai più con TUI”


Questo ritorno dalla Turchia, i passeggeri di un volo TUI ricorderanno per la loro vita. Ci sono volute 12 ore per tornare all’aeroporto di Birmingham, dove hanno finito per cercare di aprire una porta per ritirare i bagagli.

Il viaggio che doveva durare 4 ore alla fine ne durerà 12. Una situazione terrificante per tutti i passeggeri. Catherine Arnold, 40 anni, e il suo compagno Tom, 41 anni, erano entrambi passeggeri di questo volo. Hanno dovuto aspettare ancora 4 ore una volta in aeroporto per ritirare i bagagli. “Avevamo già più di 4 ore di ritardo quando abbiamo preso il volo”, spiega Catherine. “L’assistente di volo è venuta e ha detto che non potevamo più tornare a Norwich perché era troppo tardi e saremmo stati trasferiti a Birmingham. Ci sono state molte lamentele”, aggiunge.

Ma il caos non si è fermato qui. Oltre al diversivo, i passeggeri hanno avuto problemi a recuperare i bagagli. Quando siamo arrivati ​​a Birmingham per ritirare i nostri bagagli, i bagagli non sono usciti. È stato terribile perché non c’era personale. “Siamo rimasti lì per quattro ore, quasi senza alcun contatto”, ha testimoniato Catherine.

Dopo il guasto, i passeggeri hanno dovuto aspettare molte ore per recuperare i bagagli. “Non c’era un rappresentante TUI fino alle 7:00 circa e siamo atterrati alle 3:20 del mattino. Tutti erano stanchi e stufi. C’erano persone con bambini piccoli lì”, spiega Catherine. Per favore, posso avere il mio carrello? Non posso più sopportarlo. Ha dovuto mettere il suo piccolo per terra in modo che alla fine dormisse per terra”, spiega di nuovo.

READ  Zelensky annuncia l'arrestation d'un proche de Poutine en fuite

Quando siamo finalmente scesi, ci hanno detto che ci sarebbero stati degli autobus ad aspettarci, ma quando siamo usciti c’erano solo sei taxi. “La maggior parte di noi è rimasta sul marciapiede per un’ora”, dice Catherine.

I nervi dei passeggeri erano così logorati che la polizia ha dovuto intervenire per cercare di calmare gli animi, si legge nelle colonne del Birmingham Live. Dopo l’incidente, la compagnia aerea TUI ha ammesso di aver deluso i suoi passeggeri.

“Divertente che TUI ci abbia inviato un’e-mail scusandosi e offrendoci un buono da £ 150 per la nostra prossima vacanza TUI, il che l’ha preso come un duro colpo. Non voleremo mai più con TUI dopo”, ha dichiarato Kathryn.