Agosto 12, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il secondo decesso in Spagna di un paziente infetto

Questi sono i primi decessi in Europa di persone infette dal vaiolo delle scimmie.

Oggi, sabato, il Ministero della Salute spagnolo ha annunciato la morte di un’altra persona infetta dal vaiolo delle scimmie. Il primo decesso nel Paese una persona infetta da questo virus.

«Dei 3.750 pazienti (…), 120 sono stati ricoverati in ospedale e due sono mortiLo ha affermato il Centro di allerta e coordinamento delle emergenze del ministero nel suo ultimo rapporto pubblicato sabato, senza specificare la data di questo secondo decesso.

Questi sono i primi decessi in Europa di persone infette dal vaiolo delle scimmie. Venerdì, il Brasile ha annunciato un decesso, senza sapere ogni volta se il virus fosse davvero la causa di questi decessi. Da maggio sono stati registrati un totale di sette decessi in tutto il mondo, con i primi cinque decessi segnalati in Africa, dove la malattia è endemica ed è stata scoperta per la prima volta nell’uomo nel 1970.

In Spagna, uno dei paesi con il maggior numero di casi al mondo, 4.298 persone sono state contagiate secondo gli ultimi dati del Centro di coordinamento per la salute e gli avvisi di emergenza.

La maggior parte dell’inquinamento si concentra in Europa, dove il 70% dei 18.000 casi rilevati dall’inizio di maggio e il 25% si trovano nelle Americhe, secondo il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus. Quest’ultimo ha anche indicato di aver licenziato il 24 luglio Il massimo livello di allertaPublic Health Emergency of International Concern (USPPI), per rafforzare il controllo del vaiolo delle scimmie, noto anche come virus del vaiolo delle scimmie.

READ  Coronavirus: moins de 230 ricoveri en moyenne par jour, l'épidémie poursuit son recul (infografica)

Guarda anche – Vaiolo delle scimmie: ‘Non raccomandiamo la vaccinazione di massa’, dichiara l’Oms