Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il “pericolo italiano” è sotto stretta sorveglianza, ma ancora sotto controllo

L’Italia è il secondo Paese più indebitato dell’Eurozona. Ma nell’Europa integrata è più forte oggi di quanto non fosse nel 2011.

Un tifone come il 2011 sta colpendo l’Italia? La Roma ha bisogno di uno “scudo anti-diffusione” garantito? BCE? Dopo l’annuncio del ritiro della moneta a buon mercato e del debito pubblico da parte di Francoforte, la penisola è stata sicuramente una delle prime ad essere colpita, e ne è stata una delle prime beneficiarie. Perché a fine aprile aveva 2678 miliardi di euro di debito pubblico (+79 miliardi l’anno), che a fine 2021 hanno raggiunto il 150,8% del PIL, facendo dell’Italia il secondo Paese più indebitato della zona euro dopo la Grecia. . Il suo tasso sui buoni del tesoro decennale è salito al 4,28% a inizio settimana, registrando uno spread di 253 punti base con il tasso tedesco: uno “spread” che l’Italia non registrava da fine 2013. Crisi.

Per attirare gli investitori, il Tesoro dovrebbe ora offrire loro rendimenti significativamente più elevati. “Se le tariffe sono a questo livelloSpiegare 24 ore al sole Gianni Piazoli, Responsabile Investimenti

Questo articolo è riservato agli abbonati. Hai ancora il 71% da trovare.

Sviluppare la tua indipendenza significa coltivare il tuo interesse.

Continua a leggere il tuo articolo per 0,99 per il primo mese

Sei già iscritto?
Login

READ  "Vietnam Orchard" in mostra all'Italian McFruit Exhibition | Economia