Novembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il debito pubblico sarà un grosso problema per un futuro dirigente italiano

Inviato il 20 settembre 2022, 18:26Aggiornato il 21 settembre 2022 alle 11:31

Questo fine settimana, il resto d’Europa seguirà Roma ei risultati delle elezioni legislative italiane. Perché parte del futuro dell’eurozona lo decideranno i cittadini italiani domenica. Il debito pubblico ha raggiunto il 150% del PIL alla fine dello scorso anno e la possibilità di un governo guidato da Giorgia Meloni, leader del partito di estrema destra Fratelli d’Italia Rischi di una nuova crisi Cresci

Almeno questo è ciò che pensano gli investitori. Martedì il rendimento del titolo di Stato italiano a 10 anni è salito al 4,2%, il che inizia a rappresentare un problema per il governo.

Muro di credito

Per molti l’Italia è il Paese europeo in crisi debitoria e la traiettoria del debito pubblico è preoccupante. Il peso del debito sul PIL diminuirà sicuramente quest’anno a causa dell’inflazione. Ma questo non durerà a causa dell’aumento dei prezzi, causando enormi perdite al governo. Secondo UBS Bank, il debito pubblico dovrà nuovamente superare la soglia del 150% del PIL nel 2027, anche se il disavanzo primario viene ridotto a zero, cioè prima di pagare gli interessi sul debito.

Secondo l’economista di BNP Paribas Guillaume Derrien, “l’Italia rimane uno dei paesi più indebitati d’Europa, che deve affrontare sfide strutturali significative”. La sua crescita potenziale è limitata “Alcune riforme strutturali sono state messe in atto da Mario Draghi, soprattutto nel sistema giudiziario, ma nel complesso la spesa pubblica è scarsamente controllata e la rigidità del mercato del lavoro persiste”, ritiene.

Un fattore di peggioramento nel breve termine è che il paese deve affrontare un muro di rifinanziamento del debito. Finora la Bce ha solo comprato. Ma è finita. “Il problema è che i bisogni finanziari dello Stato italiano sono molto importanti, circa 370 miliardi di euro quest’anno e altri 340 miliardi l’anno prossimo”, sottolinea l’economista di BNP- Paribas.

READ  Il Milan torna ai vertici del calcio italiano

Per questo il presidente dell’associazione, Matteo Salvini, ha annunciato che dovrebbe essere formato il futuro governo Un nuovo pacchetto di aiuti da 30 miliardi di euro Il sostegno alle famiglie e alle PMI nel contesto dell’aumento dei prezzi dell’energia ha preoccupato i mercati. “Le capacità di bilancio dell’Italia sono ora sotto pressione. Il Paese deve prima perseguire le riforme ed esercitare la disciplina di bilancio”, ha affermato il giudice Maddalena Martini, economista di Alliance Trade. È difficile immaginare che l’uomo forte dell’alleanza seguirà l’esempio”, sottolinea Maddalena Martini.

I mercati sono preoccupati

JP Gli economisti Morgan si aspettano che “un governo di destra si impegni in modo importante per le riforme e la disciplina fiscale, grazie a incentivi molto potenti, comprese le risorse del pacchetto di stimolo europeo”. Pezzo di resistenza dello strumento Istituito dalla Banca Centrale Europea. Per poter accedere ai fondi del Programma europeo di ripresa il Paese deve rispettare il calendario delle riforme. Se vuole che la Bce acquisti il ​​suo debito pubblico per finanziare il suo bilancio, l’Italia dovrà rispettare questo calendario e le future regole di bilancio europee da definire il prossimo anno.

Questo potrebbe essere un problema per molto tempo ancora. “Oggi, se un investitore decide di giocare contro l’Italia, la Bce sarà contro di lui. La banca centrale ha la capacità di resistere a un attacco speculativo al debito italiano”, Michala Marcussen, capo economista di Société Générale. Ma si chiede: “Cosa accadrà tra due anni se l’Italia non potrà rispettare le future regole di bilancio?”

Perché mentre le possibilità di un colpo di stato anti-europeo sono scarse a breve termine, se Georgia Maloney ha affinato la sua immagine durante la campagna, è solo a lungo termine che emergono i rischi. Sono particolarmente falsi nelle tensioni tra i diversi partiti della coalizione di destra contro Bruxelles, di cui ce ne saranno sicuramente molte.

READ  Eni italiana apre conti in euro e rubli per pagare il gas russo